Dopo aver fatto il punto della situazione politica e delle intenzioni di voto per quanto concerne il Bel Paese torniamo ad occuparci di quanto accade oltreoceano. Sembra infatti farsi sempre più accesa la sfida tra #Donald Trump e Hillary Clinton per la corsa alle presidenziali americane, come ovviamente dovrebbe essere visto che il momento in cui sarà deciso il nuovo Presidente degli Stati Uniti diventa ogni giorno sempre più vicino. I sondaggi danno ancora per favorita Hillary Clinton, ma la matematica delle stime pre-elettorali potrebbe nascondere non poche insidie visto che in passato è già accaduto che l'equilibrio dei voti potesse cambiare diverse volte man mano che si avvicinava la data del voto.

Pubblicità
Pubblicità

L'ultimo sondaggio che vi possiamo riportare è quello realizzato da WP: dai risultati ottenuti, la Clinton avrebbe ottenuto già 244 voti rispetto ai 270 che devono essere raggiunti per poter ottenere la carica presidenziale. Il rivale Donald Trump si fermerebbe invece a soli 126: è chiaro quindi che sarebbe sufficiente ancora un piccolo sforzo per vedere trionfare la Clinton. Ma tutto potrebbe nuovamente cambiare e particolarmente importante potrebbe essere quanto sta avvenendo ora in Florida: vediamo perché.

Sondaggi politici ed elezioni Usa: il punto della situazione al 7 settembre

Entriamo nel dettaglio di quanto visto finora, per capire qual è il punto della situazione politica ad oggi. Come anticipato, il vero spartiacque ad oggi appare lo Stato della Florida, ovvero dove è in corso la campagna politica in questo momento.

Pubblicità

Se Hillary Clinton riuscisse a far proprio lo Stato, questo potrebbe essere sufficiente per poterle garantire la poltrona da Presidente degli Stati Uniti. Appare quindi chiaro che il confronto politico nel breve termine potrebbe farsi molto accesso, perché i 10 Stati che restano da conquistare mettono per l'appunto a disposizione altri 168 voti. Questo significa anche che per il momento nessun elemento in arrivo dalle proiezioni può davvero essere considerato come definitivo, anche se una linea di tendenza è stata delineata in modo chiaro. Ma per avere un vantaggio affidabile, la Clinton dovrebbe distaccare in modo ancora più deciso il proprio rivale. Per capire se qualcosa è destinato a cambiare nelle prossime ore, non resta quindi che concentrarsi su quanto sta avvenendo proprio in Florida.

E voi, cosa pensate in merito alle nuove rilevazioni riguardanti il confronto presidenziale tra Hillary Clinton e Donald Trump? Fateci conoscere qual è la vostra opinione al riguardo aggiungendo un nuovo commento nel sito, mentre se volete ricevere i prossimi articoli di aggiornamento sulla situazione politica potete utilizzare la comoda funzione "segui" che vedete in alto, vicino al titolo dell'articolo. #Elezioni USA #Sondaggi politici