Il più longevo sovrano del pianeta abbandona il trono. È morto all'età di 88 anni il re di ##Thailandia, ##Bhumibol Adulyadej (il cui nome significa “forza dell'incomparabile potere del Paese”), conosciuto anche come Rama IX. Le condizioni di salute del regnante thailandese destavano preoccupazione negli ambienti regi già da qualche giorno, tanto è vero che centinaia di cittadini si radunavano, ormai, dinanzi all’ospedale in cui era ricoverato per onorarlo con preghiere ed omaggi floreali. Infatti, in Thailandia, il re viene considerato, per legge, “inviolabile” e viene venerato come una semi-divinità. Nel paese asiatico, infatti, vige la legge di “lesa maestà”.

Pubblicità
Pubblicità

Dopo 70 anni, si chiude, dunque, la sua reggenza sul trono thailandese: nessun regno attualmente in corso lo eguaglia, mentre, in valore assoluto, il suo regno è il 17esimo per longevità nella storia. Era venerato dal suo popolo come “il più grande dei re” e veniva considerato come la figura di riferimento in un panorama politico assai instabile e, talvolta, violento.

Durante la sua reggenza si sono succeduti 15 colpi di stato, 16 costituzioni e 27 primi ministri. Raggiunto dalla notizia, Prayut Chan-o-Cha, attuale primo ministro thailandese, ha procrastinato un programmato viaggio in India in luogo del quale ha indetto un’assemblea d’emergenza del governo. Stamattina, inoltre, si è tenuto l’incontro ufficiale con il principe erede, Maha Vajiralongkorn, che succederà al padre sul trono regio.

Pubblicità

In Thailandia, inoltre, è stato proclamato un anno di lutto nazionale.

Qualche cenno biografico

Bhumibol Adulyadej è nato a Cambridge, Massachusetts (USA) il 5 dicembre 1927. Era figlio del principe Mahidol Adulyadej e della principessa Srinagarindra. Ha compiuto studi letterari e giuridici presso l’Università di Losanna, in Svizzera. Durante la sua esperienza universitaria, frequentò spesso Parigi, dove conobbe la futura moglie, la principessa Sirikit. I due si unirono in matrimonio il 28 aprile 1950, presso Bangkok, pochi giorni prima dell’incoronazione ufficiale di Bhumibol che avvenne il 5 maggio. Dalla coppia nacquero 4 figli: Ubolratana Rajakanya,  Maha Vajiralongkorn, Maha Chakri Sirindhorn e Chulabhorn Walailak.