Nuovo aggiornamento sul tema #amnistia e #indulto 2016, con le ultime notizie che prendono in esame un altro argomento molto caro a coloro che lottano e chiedono a gran voce un cambio di passo da parte della politica italiana in relazione alla situazione delle carceri in Italia e ad una modifica del codice penale. Fra tre giorni è stata indetta una manifestazione a Roma in ricordo di tutte le vittime per tortura, tra queste anche Giulio Regeni, per cui la verità ancora non è venuta a galla, nonostante siano passati quasi 10 mesi dalla sua morte in Egitto. 

La situazione

Ad annunciare la manifestazione silenziosa del 13 ottobre davanti al Parlamento è Patrizio Gonnella, presidente dell'Associazione Antigone, che più volte ha messo in primo piano argomenti delicati come amnistia e indulto e l'attuale situazione delle carceri italiane, avendo spesso e volentieri un atteggiamento critico nei confronti dell'attuale classe politica.

Pubblicità
Pubblicità

Sul sito stesso dell'associazione, associazioneantigone.it, è stato pubblicato l'avviso della mobilitazione di giovedì. 

Viene puntato l'indice contro il silenzio del Parlamento di fronte al dibattito sull'introduzione nel codice penale del reato di tortura, sottolineando come l'Italia attenda da 28 anni tale provvedimento. Patrizio Gonnella fa riferimento a due casi di cronaca recenti, quello di Stefano Cucchi e Giulio Regeni, ricordando l'ordinanza del sindaco di Trieste che ha fatto rimuovere lo striscione Verità per Giulio Regeni affisso sulla facciata del comune. 

Nel suo articolo su Il Manifesto, Gonnella ha rilasciato alcune forti dichiarazioni, tra cui quella secondo cui l'Italia si starebbe guadagnando la palma di paradiso per i torturatori offshore. In relazione alla manifestazione del 13 ottobre, ha ricordato la presenza a Roma di numerose associazioni, tra cui, oltre ad Antigone, anche Cild, Amnesty International Italia, Act, Cittadinanzattiva, Il detenuto ignoto, Ristretti Orizzonti e molte altre.

Pubblicità

Presente anche il partito dei Radicali Italiani. 

Prosegue intanto il count down per la marcia del 6 novembre promossa dai Radicali per riportare in primo piano il dibattito su amnistia e indulto, intitolata a Marco Pannella e il Papa. Come già abbiamo avuto modo di vedere negli ultimi aggiornamenti, saranno molti i personaggi influenti che prenderanno parte alla manifestazione, tra cui gli stessi Vasco Rossi e Antonello Venditti. Per ulteriori novità sulla marcia del prossimo mese, vi invitiamo a cliccare il tasto Segui in alto a destra.