La prima ad essere indignata delle definizioni volgari utilizzate da Donald Trump nel video pubblicato dal Washington Post [VIDEO] è la moglie, Melania Knauss. Del resto all'epoca (era il 2005, ndr) l'ex modella slovena era diventata da poco la terza Lady Trump. Non lo giustifica assolutamente e, anzi, rincara la dose delle accuse che sono state rivolte dal mondo politico al candidato repubblicano. "Le parole di Donald sono inaccettabile ed offensive", dice Melania che però sottolineano come "non rappresentano l'uomo che conosco". Per questo motivo dice di averlo perdonato. "Donald ha il cuore e la mente di un leader e per questo spero che gli americani accettino le sue scuse sincere, così come le ho accettate io. In questo momento il Paese deve concentrarsi sulle questioni importanti".

Pubblicità
Pubblicità

Frasi volgari su Ivanka

Ma intanto la bufera mediatica non accenna a placarsi e la Cnn, in proposito, ha diffuso il contenuto di un'intervista rilasciata nel 2006 dal magnate newyorkese ad Howard Stern. Il contenuto riguarda frasi poco graziose usate da "The Donald" nei confronti di Ivanka, ex modella ed imprenditrice, figlia del candidato presidente avuta dal suo matrimonio con Ivana. Nell'audio, Trump afferma di non offendersi se la figlia viene definita da altri "a piece of ass", una frase che tradotta non letteralmente equivale al termine italiano "pezzo di f...". Nell'intervista inoltre parla dei suoi rapporti con le donne e spiega come vadano "mollate" dopo i 35 anni. Per nulla intimorito dalla roboante campagna di buona parte della stampa e di tutti i suoi avversari politici ma, soprattutto, dalla ferma condanna arrivata dai vertici del Partito Repubblicano, Donald Trump ha fatto sapere con un tweet scritto a caratteri cubitali che non ha intenzione di mollare la sua corsa vero la Casa Bianca.

Pubblicità

"I media mi vogliono fuori ma io non lascerò mai la mia corsa ed i miei elettori". #Elezioni USA #Esteri