#austria: la casa di Adolf #Hitler nella città di Braunau am Inn sarà espropriata e in seguito abbattuta, grazie ad una proposta di legge varata dal Governo e approvata a larga maggioranza. Secondo il Ministero dell'Interno era una scelta che doveva essere fatta molto tempo prima, perché la casa natale di #Adolf Hitler non ha nessun valore positivo, ma è una zona che riporta alla mente ciò che questo personaggio folle e spietato ha fatto durante la sua vita politica. Il problema sostanziale che fino ad ora aveva impedito di procedere, era dimostrare ai beni culturali e a chi si occupa della difesa di importanti edifici storici, che questo possedeva solo un'immagine negativa e che avrebbe potuto essere un punto di riferimento per manifestazioni e attività che non appartengono più al moderno contesto storico.

Pubblicità
Pubblicità

Meta di pellegrinaggi nostalgici

Obiettivo principale del Governo austriaco, che è stata anche la principale motivazione presentata nella proposta di demolizione, è evitare che tale luogo divenga pellegrinaggio costante di nostalgici del nazismo. In un contesto storico dove la deriva estrema sta crescendo in ogni Paese, questo luogo può divenire luogo di comune aggregazione per i sostenitori dell'estremismo di tutto il mondo. Il dibattito dei mesi precedenti non aveva trovato alcuna opposizione, tanto che la stessa destra populista su voce del proprio leader, aveva detto di essere favorevole alla distruzione della casa natale di Adolf Hitler.

Casa di Adolf Hitler: Norbert Hofer favorevole alla proposta

Il leader della destra populista Norbert Hofer, aveva dichiarato di non essere affatto contrario alla decisione del Governo austriaco sulle sorti della casa di Adolf Hitler, aveva infatti dichiarato: "Se volete la mia opinione, io sono a favore della demolizione".

Pubblicità

Il direttore del centro austriaco per la documentazione sulla resistenza, Gerhard Baumgartner, aveva anche proposto una rivisitazione del suo utilizzo, trasformandola in qualcosa di pubblico come una caserma dei pompieri al servizio del cittadino, o addirittura un supermercato. Alla fine il suo destino è segnato, sarà espropriata e distrutta.