La Camera ha rifiutato la proposta del #movimento 5 stelle, sui tagli e più precisamente sul dimezzamento degli stipendi dei parlamentari. Roberta Lombardi, promotrice della proposta si è detta indignata! A lei si è unito il coro di proteste da parte delle opposizioni al Governo e in particolare di Forza Italia che, con Roberto Occhiuto, ha affermato che avrebbe almeno preferito una discussione più attenta della proposta. Non è giusto, ha aggiunto il parlamentare Roberto Ochhiuto, limitare il diritto delle opposizioni di avanzare delle proposte.

Proteste in piazza per i tagli stipendi.

Subito dopo il voto in aula alcuni deputati hanno raggiunto nello spazio antistante Montecitorio un gruppo di duecento attivisti che si erano organizzati con striscioni e slogan per protestare contro i costi eccessivi della politica italiana.

Pubblicità
Pubblicità

Alessandro Di Battista ha definito l'opposizione gentaglia senza un briciolo di coraggio, accusandoli di essere pericolosi perchè non liberi! "Siamo Davide contro Golia" ha continuato Di Battista "Ma non molleremo di un centimetro e saliremo sui treni per difendere quei brandelli di sovranità popolare che ancora resistono". La rabbia dei pentastellati ha aggiunto è una rabbia, forte, che il movimento sta incanalando dentro di sè, ma è una rabbia sana, al servizio della gente comune.

La reazione di Grillo sui tagli stipendi.

La reazione di Beppe Grillo non si è fatta attendere. Il leader del Movimento 5 Stelle era, infatti, seduto in tribuna a Montecitorio per assistere e alla fine dei lavori ha affermato che il Pd ha voluto deliberatamente affossare la nostra proposta di dimezzamento degli stipendi dei parlamentari!"; sul suo blog ha paragonato i deputati del Pd a vacche autonominatesi sacre, rincarando la dose e accusando il Pd di non rispettare il mandato degli elettori, tradendo la loro fiducia e affermando che il popolo in questo momento ha bisogno di messaggi chiari e di una classe politica che si prenda davvero cura dei bisogni della gente comune.

Pubblicità

#taglistipendi #alessandrodibattista