Chissà come si stanno rivoltando nella tomba Garibaldi, Mazzini, Cavour e tutti quei personaggi storici, eroi, patrioti che hanno contribuito in maniera determinante alla liberazione dal suolo italico degli stranieri e - impresa assai più ardua - alla unificazione d'#italia.

Italiano, napoletano o siciliano?

Cosa avrebbero pensato di fronte al fatto che in alcune circoscrizioni scolastiche di Inghilterra e Galles sono stati messi a disposizione distinti moduli d'iscrizione riservati ai bambini italiani con con l'invito a selezionare tra "italiani-italiani", "italiani-siciliani" e "italiani-napoletani"?

No, non è uno scherzo, anche se questa storia ha dell'incredibile.

Pubblicità
Pubblicità

L’ambasciatore italiano nel #Regno Unito, Pasquale Terraciano, ha rimarcato l'accaduto riferendo che questa distinzione - a detta dei funzionari britannici, creata per identificare diverse etnie linguistiche - è assolutamente ingiustificabile. "Siamo uniti dal 1861" fa presente al Foreign Office l'ambasciatore. E poi, se fosse stata creata questa distinzione per fantomatiche esigenze linguistiche particolari, allora, perché limitare la ripartizione a tre zone? I funzionari britannici avrebbero potuto pensare anche ad un modulo per i toscani, uno per i lombardi e magari due per i pugliesi.

Di questo passo, magari, nel Regno Unito sorgeranno ristoranti per le diverse cucine italiane o negozi d'abbigliamento per i gusti diversi dei nostri connazionali, chi lo sa?

La vittoria della Brexit acuirebbe e favorirebbe la xenofobia

L'accaduto può essere etichettato come l'ennesima dimostrazione che la Gran Bretagna, divenuta recentemente poco flessibile all'accoglienza degli stranieri e soprattutto al flusso dei migranti, è più che mai alle prese con l'incognita della Brexit. L'ambasciatore Terracciano, ha aggiunto, in maniera sarcastica, nella sua nota che questa vicenda si colloca "nella grave carenza di conoscenza della realtà italiana".

Pubblicità

Insomma, che il sogno dell'Europa Unita rimanga ancora distante dal concretizzarsi è fatto noto, ma che una nazione come l'Italia subisca certi affronti, tanto da venir vista come una disarticolata mescolanza di genti diverse tra loro, non si può tollerare. #xenofobia