Parole dure quelle del sindaco di Parma Federico #pizzarotti. Dopo l'addio al #movimento 5 stelle ha rilasciato delle dichiarazioni forti contro Beppe #GRILLO e compagni. Nella giornata di ieri Pizzarotti aveva annunciato la decisione ufficiale di lasciare definitivamente il suo partito. Troppi i cambiamenti sin dal suo ingresso secondo il sindaco di Parma. Dal giorno della discussa mail ricevuta da Grillo, per Pizzarotti sono trascorsi 144 giorni in attesa di una comunicazione ufficiale. Ha chiesto svariate volte un incontro, ma non gli è stato mai concesso.

Le dichiarazioni di Pizzarotti - "Non ci sono più rapporti umani nel Movimento 5 Stelle.

Pubblicità
Pubblicità

Io ho risposto a tutte le loro richieste, ma è interessante notare come per loro il punto è solo la visibilità, a loro interessa più la visibilità che le esperienze di governo. E' troppo facile generalizzare e parlare del movimento, i membri del direttorio si sono schierati dietro il garante perché hanno capito che fa comodo non avere responsabilità, ma per ogni cosa dire che è stato deciso da Beppe Grillo" ha dichiarato Federico Pizzarotti contro il direttorio e il suo ex partito. 

Il caso Pizzarotti - Il suo è diventato un vero e proprio caso, che ormai dura da mesi. Uno scambio di opinioni sempre attraverso la stampa o i social network, ma mai un incontro reale. Ha atteso a lungo Federico Pizzarotti per poi, stufo dell'attesa e notando un cambiamento per lui netto nel direttorio e nell'intero partito, ha deciso di lasciare il M5S.

Pubblicità

Lo ha fatto con una conferenza stampa in cui ha motivato il tutto, spiegando le sue ragioni.  

Il futuro di Pizzarotti - 'Sono sempre stato un uomo libero, da uomo libero non posso che uscire da questo Movimento 5 Stelle' ha dichiarato il sindaco di Parma nel corso della conferenza stampa in cui ha annunciato il suo addio al M5S. Tre le opzioni per il suo futuro: candidarsi con una lista civica in modo tale da poter portare avanti il proprio progetto politico, dare il via a un nuovo piano o tornare al suo lavoro precedente di perito informatico.