Il famoso vignettista Vauro con questa vignetta umilia un’intera comunità. Ma ricostruiamo insieme i fatti: la sera del 25 ottobre le tv di mezza Europa sono puntate su #gorino un piccolo centro in provincia di Ferrara, che conta 590 abitanti, gran parte di loro dediti all'attività della pesca, una cittadina con due negozi alimentari, una tabaccheria e un ostello ristorante che può ospitare 46 persone. L’ostello dal nome Ostello Bar Gorino, che come si intuisce dal nome funge anche da bar, unico bar del paese. Per recarsi all’ospedale più vicino bisogna percorrere 60 km.

Nel pomeriggio arriva all’ostello un’ordinanza di esproprio da parte del prefetto Michele Tortora, l’ostello verrà sequestrato per ospitare i 12 richiedenti asilo, le persone che risiedono nell’ostello dovranno abbandonare le camere e verranno annullate tutte le prenotazioni.

Pubblicità
Pubblicità

Dopo la notizia, la popolazione crea le barricate per la strada d’ingresso al paese

Buona parte degli abitanti del paese prendono i bancali dove poggiano i sacchetti delle vongole creando una barriera all’ingresso del paese per non permettere al bus carico di richiedenti asilo di entrare nel paese. Nulla possono fare le forze dell’ordine per convincere la popolazione, nemmeno dicendo che i dodici richiedenti asilo sono donne con bambini e tra loro c’è una donna incinta. I cittadini non demordono, non si lasciano impietosire e il prefetto decide di far portare le ragazze in una struttura di Bologna.

La popolazione si dissocia dal prendersi l’etichetta da razzisti, ma come abbiamo ascoltato dalle numerose interviste non hanno gradito il preavviso di 6 ore, senza nessuna informazione e un consulto cittadino, neanche il sequestro dell’unico bar e punto di ritrovo di Gorino.

Pubblicità

Cosa dice il ministro della giustizia Angelino Alfano intervistato da Myrta Merlino?

Nella parte finale della trasmissione del 26 ottobre all’Aria che tira, programma diretto dalla giornalista Myrta Merlino intervista il ministro della giustizia Angelino #alfano e la prima domanda che gli viene fatta e proprio sul fatto ormai su tutti i TG di Gorino. Alfano “Gorino non è lo specchio dell’Italia”, gli esempi da seguire sono i ragazzi di Napoli che si occupano quotidianamente dei migranti, i medici che gratuitamente prestano soccorso i soccorritori sulle navi e così via.

Adesso contro la cittadinanza di Gorino oltre tutte le critiche dei giornalisti dei buonisti Italiani, mancava solo il vignettista #Vauro che ha fatto a mio parere una vignetta offensiva e vergognosa senza prendere in considerazione nemmeno per un’istante né la cronologia dei fatti né i fatti in maniera oggettiva che realmente ci raccontano una storia differente.