Un vero e proprio testa a testa. È quanto risulta dal sondaggio fatto dall'istituto Ixè per conto della trasmissione Agorà condotta dal giornalista Gerardo Greco.

M5S e PD alla pari 

Si preannuncia, dunque, uno scontro alla pari e all'ultimo voto tra il fronte del Partito Democratico capitanato dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi i cui elettori sembrerebbero compatti nel dare il proprio assenso al quesito referendario. Secondo la stima dell'Ixè, infatti, il 70% di questi sarebbe convinto sul mettere la propria x sul Sì. Dall'altra parte dello schieramento, invece, il Movimento 5 Stelle con in testa il leader Beppe Grillo, il quale si aggirerebbe al 65%, ovviamente sul fronte di quelli decisamente contrari al passaggio della riforma.

Pubblicità
Pubblicità

Affluenza alle urne

Se si andasse al voto, i dati dell'Ixè parlano di un 51% come percentuale di #affluenza. Il 76% sarebbero elettori del Partito Democratico, il 62% del Movimento 5 Stelle, il 70% della Lega Nord e il 49% di Forza Italia. Contrasti nei partiti da non sottovalutare Naturalmente si tratta di una stima provvisoria e, come precisato dallo stesso Istituto che si è occupato di fornire questi dati, è necessario tener conto di un margine d’errore pari a +/-3,1%. Tuttavia, parrebbe necessario sottolineare la situazione interna ai partiti affatto limpida e lineare. Tutti aspetti che potrebbero avere effetti collaterali anche sul voto degli elettori. Sotto tale profilo, recenti sono le esternazioni di personaggi di rilievo soprattutto in orbita PD come Pier Luigi Bersani e Massimo D'Alema

Entrambi gli esponenti democratici sono, infatti, in chiara rotta di collisione con il Governo e in particolar modo con il premier Renzi; le ultime esternazioni pubbliche ne sono la piena dimostrazione.

Pubblicità

A tal punto che, nella storica sede del PD di Testaccio a Roma, sono nati i Democratici per il No, un Comitato addirittura interno al partito, i cui promotori risultano essere, tra gli altri, l’ex responsabile comunicazione del PD nonché ex portavoce di Pier Luigi Bersani Stefano Di Traglia, oltre al consigliere regionale del PD del Lazio Riccardo Agostini.  Questo, dunque, il quadro attuale della situazione politica verso la consultazione popolare del 4 dicembre. Un esito, a quanto pare, tutt'altro che certo e limpido. #Costituzione #referendum costituzionale