In un'intervista alla rete televisiva "C-SPAN" la candidata del Partito Verde statunitense Jill Stein ha duramente criticato la campagna elettorale della candidata democratica #hillary clinton. Durante l'intervista, la candidata del "Green Party" ha sostenuto che nell'ambito della politica estera la Clinton risulta peggiore di #Donald Trump, il quale vorrebbe instaurare delle relazioni amichevoli con la Russia.

L'attacco della Stein: 'La Clinton ci porterà alla guerra nucleare'

La candidata verde ha sostenuto che la possibile elezione di Hillary Clinton potrebbe portare gli #USA alla guerra contro la Russia, e più specificatamente ad una vera e propria guerra nucleare.

Pubblicità
Pubblicità

Se tale ipotesi appare alquanto azzardata e sproposita c'è anche da sottolineare che la Clinton, a differenza di Trump, sostiene una politica estera maggiormente ostile verso la Russia e lo stesso governo russo risulta alquanto ostile al'eventuale vittoria della Clinton alle elezioni presidenziali statunitensi.

Le dichiarazioni del politico dell'ultradestra russa Zhirinovsky sul rischio di guerra tra USA e Russia

Le dichiarazioni della Stein vanno ad inserirsi nel sempre più forte "clima di guerra" che sta interessando le relazioni diplomatiche e geopolitiche di Stati Uniti D'America e Russia. Già l'ex presidente dell'Unione Sovietica Michail Gorbaciov ha sostenuto che c'è il rischio dello scoppio della 'terza guerra mondiale' e che le relazioni tra Stati Uniti e Russia non sono state così pessime dai tempi della Guerra Fredda.

Pubblicità

Inoltre, il controverso deputato e leader del partito di estrema destra "Partito Liberal-Democratico" Vladimir Zhirinovsky ha sostenuto che se le elezioni presidenziali non saranno vinte da Trump ci sarà una guerra nucleare.

La forte affermazione di Zhirinovsky, politico alquanto noto per le sue tesi estremiste e provocatorie, risulta, comunque, da non sottovalutare se si tiene conto della situazione sempre più tesa che stanno attraverso le relazioni diplomatiche e geopolitiche tra USA e Russia.