C'è anche l'ex presidente della Regione siciliana Totò Cuffaro oggi in prima fila alla marcia per #amnistia e #indulto a Roma. L'ex senatore dell'Udc, uscito nei mesi giorni dal carcere di Rebibbia dove ha scontato una condanna per rivelazione di segreto istruttorio e favoreggiamento alla mafia, e che ha già da tempo in tasca la tessera del Partito radicale ricevuta dalle mani di Marco Pannella mentre stava scontando la sua pena in carcere, è tra i manifestanti che tiene lo striscione con la scritta "AMNISTIA Forza Francesco, grazie Marco" che apre la manifestazione promossa dai radicali contro il sovraffollamento carceri, per i diritti dei detenuti, per la concessione dei provvedimenti di clemenza generale ad efficacia retroattiva previsti dalla Costituzione e auspicati da #Papa Francesco in occasione del Giubileo straordinario della misericordia.

Pubblicità
Pubblicità

Indulto e amnistia, manifestazione dei radicali a Roma

Un appello ai governo quello per amnistia e indulto che il Pontefice rinnova oggi in occasione del Giubileo dei carcerati. Alla messa anche i manifestanti radicali che si sono mossi in corteo da Regina Coeli a San Pietro per la marcia dedicata a Marco Pannella e a Papa Bergoglio, che negli ultimi tempi si sono ritrovati accanto nella richiesta di clemenza per i detenuti alla luce delle drammatiche condizioni delle carceri italiane già sanzionate negli anni scorsi con la sentenza pilota Torreggiani che ha parlato senza mezzi termini di una situazione inumana e degradante. Anche se va detto che in termini di riduzione della popolazione carceraria qualcosa è stato fatto in questi due anni dai Governi Letta e Renzi, dalla legge sulle pene alternative ai diversi decreti svuotacarceri, da nuovi accordi internazionale per il rimpatrio dei detenuti stranieri alla depenalizzazione dei reati lievi.

Pubblicità

Ma il problema del sovraffollamento carcerario e tutti gli altri che ne derivano sono ancora tutt'altro che risolti. Per questo i radicali insistono su indulto e amnistia per "ripristinare la legalità nelle carceri". Tra le ultime notizie che arrivano oggi in tarda mattinata da San Pietro il nuovo appello solenne di Papa Francesco per amnistia e indulto.