Duro attacco di #Beppe Grillo a #fabio fazio conduttore di 'Che tempo che fa', il fondatore del #movimento 5 stelle chiede esplicitamente le dimissioni del presentatore Rai, accusato di essere un militante del PD e di favorire Matteo Renzi nella campagna per Il "Si", censurando il M5S. Fazio viene accusato di aver invitato il Presidente del Consiglio, poi successivamente un gruppo musicale, ignorando completamente la principale forza di opposizione e prima forza politica d'Italia.

Beppe Grillo ha inviato un esposto all'Agcom

L'ex comico Beppe Grillo ha spiegato nella nota pubblicata sul suo blog, che il Movimento 5 Stelle ha provveduto ad inviare un esposto all'Agcom circa tre giorni fa, tramite il presidente della Vigilanza Rai Roberto Fico.

Pubblicità
Pubblicità

Grazie a questo, ha aggiunto, Fabio Fazio si è trovato costretto ad invitare un esponente del "No" per rispettare la 'par condicio'. Ma dopo la presentazione dell'esposto però il presentatore ha invitato l'avversario più comodo che secondo Grillo è Matteo Salvini [VIDEO], permettendo a Matteo Renzi di avere vita più semplice con un esponente della vecchia politica, escludendo categoricamente il Movimento 5 Stelle.

Beppe Grillo e la replica di Fabio Fazio

La trasmissione 'Che tempo che fa', condotta da Fabio Fazio ha replicato comunicando che hanno invitato per un'intervista un rappresentante del M5S tra Beppe Grillo, Casaleggio, Virginia Raggi sindaca di Roma e Appendino sindaca di Torino. Grillo ha prontamente replicato con decisione che alcune settimane fa erano stati contattati dagli autori del programma i quali avevano imposto le loro condizioni: "o viene uno tra questi o non se ne fa nulla".

Pubblicità

Grillo ha giudicato tale proposta irricevibile, per il semplice motivo che nessuno dei quattro richiesti ha seguito la riforma costituzionale in parlamento, quindi perché non invitare uno tra Alessandro Di Basttista, Luigi Di Maio, Roberto Fico o Danilo Toninelli? Perché secondo il leader del M5S questi sono scomodi e troppo pericolosi, perché dicono la verità. Infine ha aggiunto: "se Fabio Fazio vuole fare il militante del PD, si dimetta e vada a lavorare per l'Unità, la televisione pubblica è per i giornalisti imparziali e onesti".

Se vuoi rimanere aggiornato/a su questo argomento, oppure su tutti gli articoli proposti da questo autore, clicca il pulsante 'segui' ad inizio articolo, vicino al nome.