#Donald Trump è il nuovo Presidente degli Stati Uniti d'America. Sarà lui il successore di Barack Obama diventando il 45esimo Presidente degli Usa. Nonostante il tycoon fosse partito sfavorito, alla vigilia delle elezioni, è riuscito ad aggiudicarsi 279 Grandi elettori. Il nuovo inquilino della Casa Bianca sarà Donald Trump. I repubblicani non vincevano un'elezione in America dal 2004 con George W. Bush

Trump Presidente, le reazioni del popolo del web

Non si sono fatte attendere le reazioni del #popolo del web dopo la vittoria di Trump alle presidenziali americane. Sui social network, questa mattina, non si parla d'altro che delle #elezioniUSA2016. Anche in Italia, i commenti si dividono tra i sostenitori di Hillary Clinton e quelli di Donald Trump.

Pubblicità
Pubblicità

Di seguito una selezione. 

  • Ieri sera quando ho visto la Boschi, Benigni, Renzi e tutta la sua "armata Brancaleone", schierata spudoratamente dalla parte del cartone animato Hillary, che godevano dei primi sondaggi a favore della Clinton, allora ho capito che avrebbe sicuramente vinto il grande Donald!
  • Il mondo sta cambiando...sempre in peggio
  • Una giornata cupa e buia per l'America e per il mondo. Un vero e proprio JUMP IN THE DARKNESS!
  • Brexit + Trump: cambia la storia dell'occidente
  • ...È come aver dato una pistola in mano ad un bambino!
  • Trump ringrazia i servizi segreti
  • Ah quindi oggi è l'anniversario della caduta del muro di Berlino ed è stata eletto quel pupazzo di #Trump che vuole ampliare il muro tra Messico e Usa. Beh corretto. #usa2016 #electionnight
  • Quando prendevano in giro noi con il bunga bunga...era invidia! Si salvi chi può!
  • Non ci avrei scommesso un centesimo. Eppure ce l'ha fatta... #TrumpTriumph
  • Peccato per Hillary, il cugino della Lewinsky si era già proposto come stagista.

Trump Presidente, l'ilarità corre sul web

Non sono da meno le immagini create ad hoc post elezioni.

Pubblicità

Sano umorismo che non risparmia nessuno, da Trump a Berlusconi, da Putin all'accoppiata Moroni-Claudio Lippi, dai Simpson fino ad arrivare a Bugs Bunny. 

 

#Elezioni USA