Il #Lavoro prima di tutto. #Matteo Renzi ha dato due importantissimi annunci nella conferenza stampa tenutasi a Palazzo Chigi per illustrare, insieme al Ministro dell'Economia Padoan, la legge di stabilità approvata dalla Camera. Il primo è che per le #Pensioni più basse ci saranno dai trenta ai cinquanta euro in più. Il secondo è che le tasse diminuiranno.

L'annuncio del premier in conferenza stampa: meno tasse e più soldi per le pensioni

Il premier Renzi ha confermato davanti alla stampa quanto aveva anticipato ieri in un programma televisivo. Non solo. L'ex sindaco di Firenze si è soffermato sull'aumento per le pensioni più basse e sulla diminuzione di alcune tasse 'Non siamo riusciti ad arrivare a 80 euro. Per la prima volta c’è un aumento per le pensioni fino a 1.000 euro e la possibilità di ricongiunzione delle pensioni anche per i professionisti, La manovra è migliorata alla Camera. Le tasse continuano ad andare giù, via l’Ires, via l’Irpef agricola, interventi sulle partite Iva con buona pace del presidente Monti. Ciascuno può avere la propria opinione ma il dato di fatto è che con questa legge di stabilità le tasse vanno giù. C’era un periodo in cui con le spese per i terremoti aumentava il costo delle sigarette: con noi non è più così. La fase della riduzione delle tasse per il nostro Governo è strategica e decisiva. Il punto chiave è meno tasse'.

Pubblicità
Pubblicità

Renzi: 'Chiuderemo la legge di stabilità mercoledì 6 dicembre'

Renzi ha anche dichiarato che la legge di stabilità proseguirà il suo corso in Senato mercoledì 6 dicembre e che spera di chiuderla in tempi brevi: 'C’è tutto il tempo per chiudere in tempi ragionevoli la legge di bilancio. Il fatto di aver approvato prima del referendum il ddl alla Camera è un elemento di serietà che spero verrà apprezzato da tutti. È una legge di stabilità che è ben impostata e nessuno potrà rimetterne in discussione i capisaldi. Cercheremo di chiudere mercoledì se ci sono le condizioni per farlo, il ministro Madia è impegnata in questa direzione'. La legge di stabilità che riformerà le pensioni (e non solo) è quasi pronta.