Secondo la più facoltosa agenzia di sondaggi Americana, la Abc-Washington Post, #Donald Trump dopo mesi riesce di nuovo a tornare primo nei sondaggi verso l’avversaria alle Presidenziali #hillary clinton, travolta per la seconda volta dallo scandalo delle “Emailgate”.

Cos’è l’Emailgate?

#email gate” non è altro che, l’utilizzo di una email privata, usata dalla Clinton duranti gli anni 2009-2013. Anni in cui la Clinton ricopriva il ruolo di Segretario di Stato. Come citano alcune fonti del New York Times, le email non seguivano le fonti ufficiali di corrispondenza, ma finivano su un server privato della Clinton Foundation.

Pubblicità
Pubblicità

 Hillary avrebbe dovuto chiedere il permesso per l’utilizzo di una mail privata per la corrispondenza di informazioni Top Secret, ma le sarebbe stato sicuramente negato.

Come nasce lo scandalo

Lo scandalo è nato dopo un’attenta inchiesta dell’FBI su un attentato a Bengasi, dove perse la vita l’Ambasciatore Chris Stevens. A Hillary Clinton e al suo staff venne ufficialmente richiesta tutta la corrispondenza, sia in ingresso che in uscita degli anni in cui ha ricoperto il ruolo di Segretario di Stato, ma all’FBI furono consegnate solo 30.490 email, quelli depositate sul server ufficiale. L’FBI dopo un’attenta analisi del pc di una sua collaboratrice, si sono resi conto di una corrispondenza parallela che finiva su di un server privato dove erano state cancellate 31.830 email.

La Clinton ha negato anche l'hackeraggio, che quel server aveva subito nel periodo dell’attentato di Bengasi, invece accertato dall’FBI con una dispersione di materiale top secret.

Pubblicità

L’FBI ha deciso per il momento di non rendere noto il contenuto delle 31.830 email, anche per non influenzare troppo il risultato elettorale, ma da come citano alcune fonti ancora tutte da accertare, il materiale contenuto nelle email potrebbe aprire una crisi istituzionale che porterebbe la Clinton in caso di vittoria alla rinuncia del ruolo di Presidente e anni di Processi. Donald Trump non poteva far altro che cavalcare l’onda di questo ennesimo scandalo della famiglia Clinton, balzando sopra i sondaggi anche se sul suo capo come cita il New York Times, giornale vicino alla Clinton, potrebbe essere lui stesso travolto da uno scandalo per evasione fiscale.