Si svolgerà domenica 27 novembre a #Roma la manifestazione nazionale per il No al #referendum costituzionale, vale a dire a una settimana esatta dal giorno del voto fissato per il 4 dicembre. Il corteo avrà inizio alle ore 14 in piazza della Repubblica e si concluderà alle ore 18 in Piazza del Popolo, dove si svolgerà poi un grande concerto che proseguirà per tutta la sera.

La giornata avrà come motto "C'è chi dice No" ed è stata lanciata da un ampio numero di forze sociali che vanno dai No Tav ai gruppi studenteschi medi e universitari, da spazi sociali a realtà di movimento, oltre a numerose associazioni ambientaliste, contro le trivelle, per l'acqua pubblica e i beni comuni.

Pubblicità
Pubblicità

Aderiscono pure numerosi Comitati locali per il No alla Riforma costituzionale. Parteciperanno anche alcuni sindacati di base e diversi gruppi della #sinistra sociale e politica. Nei giorni scorsi è stato diffuso un video in cui anche il sindaco di Napoli Luigi De Magistris invita a partecipare alla manifestazione.

Secondo quanto scritto nell'appello dei promotori sarà una giornata "rivolta a tutte le persone che sono contrarie alla distruzione dei diritti garantiti dalla costituzione, e che riconoscono l’importanza delle conquiste della Resistenza al nazi-fascismo. La riforma costituzionale, oltre le retoriche, non è altro che un modo per aprire la porte ad ulteriori riforme di austerità e privatizzazione, un modo per creare ulteriore disparità tra i poteri forti e i cittadini."

I soggetti promotori hanno lanciato nelle scorse settimane anche un appello agli artisti e musicisti per il No a dare vita appunto a un grande concerto in Piazza del Popolo, ovviamente gratuito per tutti i partecipanti.

Pubblicità

I nomi degli artisti non sono ancora stati ufficialmente resi noti, ma gli alcuni degli organizzatori lasciano trapelare che vi saranno dei nomi davvero di grido della musica leggera, pop e rap.

Oltre cinquanta autobus da tutta Italia per partecipare alla manifestazione a Roma del 27 novembre

Al momento sono stati organizzati oltre 50 autobus da tutta Italia per partecipare a questa manifestazione, i quali partiranno dalle seguenti città: Acerra, Alessandria, Avellino, Bagnoli, Bergamo, Benevento, Bologna, Bolzano, Brescia, Campobasso, Caserta, Catania, Cosenza, Cremona, Firenze, L'Aquila, Lanciano, Lucca, Massa, Mestre/Marghera, Milano, Modena, Napoli, Padova, Palermo, Pavia, Perugia, Pescara, Piacenza, Piedimonte Matese, Pisa, Pistoia, Pomigliano d'Arco, Pompei, Ravenna, Riva del Garda, Rovereto, Salerno, Schio/Altovicentino, Sulmona, Torino, Trento, Treviso, Trieste, Val di Susa, Venezia, Viareggio e Vicenza. Le cui informazioni logistiche per partenze e costi sono reperibili a questo indirizzo web: https://goo.gl/Axoblc. Da molte altre realtà sono poi previste partenze con treni e con mezzi privati.