La protesta avviata pochi giorni fa da Ferdinando Amoruso ha sortito il suo effetto. Dopo due notti trascorse all'aperto, il presidente della Regione Calabria, #Mario Oliverio ha programmato un incontro con Amoruso. Incontro che si è svolto regolarmente nel pomeriggio di venerdì 11 novembre, e che ha visto la partecipazione dei sindaci di Melissa, Gino Murgi, e di Crucoli, Domenico Vulcano.

Al centro delle discussione, la condizione della Strada Statale 106, condizione denunciata da anni dal presidente dell'associazione V.I.T.A. (Viabilità, Infrastrutture, Trasporti e Ambiente) e ben nota a moltissimi sindaci del crotonese.

Pubblicità
Pubblicità

Si è posta particolare enfasi ai progetti mai avviati, che da anni aspettano di essere finanziati o confermati da parte delle istituzioni competenti.

Oliverio ha rassicurato Amoruso, parlandogli dei progetti che inizieranno a partire dal prossimo anno. Ha confermato anche l'impegno del Governo, tramite il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Anas e Rete Ferroviaria Italiana, nell'investire sul rilancio non solo della #SS106, ma anche della rete ferroviaria. Particolare attenzione al tratto Sibari - Crotone, che andrà a collegare i paesi dell'alto Ionio con lo scale aeroportuale.

I lavori sulla SS106

Se siete a conoscenza dell'epopea dei lavori sull'Autostrada A3, la Salerno-Reggio (che dovrebbe essere inaugurata il prossimo 22 dicembre), sappiate che anche la storia della SS106 non è da meno.

Pubblicità

Istituita nel 1928, l'infrastruttura che collega Taranto a Reggio Calabria per una lunghezza complessiva di 491 km, non ha mai subito degli interventi di ammodernamento complessivi.

Nei primi anni del 2000 l'ANAS appaltò i primi lavori di ammodernamento, partendo dal tratto Pugliese (39 km) e Lucano (37 km). In Calabria invece sono stati pensati diversi macrolotti, che in certi casi andranno a creare una nuova strada, in altri ammoderneranno il tracciato esistente. Gli ultimi progetti sono stati approvati nel 2013, e vedranno una possibile realizzazione solo nei lavori programmati del 2015-2020. #Nando Amoruso