Sono trascorsi dieci giorni a Solarino dalle dimissioni, per motivi familiari, della vice-sindaco Marilisa Mancarella, che ha lasciato vuota la rubrica del Bilancio e anche una prestigiosa "poltrona" in seno all'Amministrazione comunale. La presenza di Marilisa Mancarella rappresentava anche un patrimonio elettorale, oltre che professionale, non indifferente per la coalizione del sindaco uscente, Sebastiano Scorpo, ragion per cui la sua sostituzione viene ponderata dal primo cittadino anche in vista della prossima tornata di elezioni amministrative. Fin dai primi giorni, il quotidiano on line Nuovo Sud, attento alle vicende politiche solarinesi, riportava la volontà del Sindaco di attribuire la vice-sindacatura ad un'altra figura femminile, ancorché "indipendente" rispetto alle logiche di partito.

Pubblicità
Pubblicità

Silvana Cassia pronta al 'cambio di casacca'?

In queste ultime ore, si fa sempre più insistente il nome della consigliere comunale di opposizione Silvana Cassia, che in occasione delle ultime elezioni amministrative, nel 2011, era candidata per la lista che sosteneva l'avvocato Pietro Mangiafico alla carica di primo cittadino. Silvana Cassia è anche la presidente della locale sezione della San Vincenzo, oltre che figlia d'arte perché il padre, Concetto, già in passato ha ricoperto il ruolo di consigliere comunale a Solarino. Si tratterebbe di una scelta politica pre-elettorale, volta a rafforzare la propria coalizione, attraverso l'ingresso in maggioranza di un pezzo dell'opposizione.

Gianni: la scelta di Cassia non sarebbe 'coerente'

Proprio per questa ragione, sull'argomento interviene il consigliere Michele Gianni, a cui l'esito delle consultazioni in corso da parte di Sebastiano Scorpo, se fosse quello corrispondente agli ultimi rumors, non piacerebbe proprio.

Pubblicità

"Come potrebbe, a sette mesi dal voto, andare a ricoprire la carica di vice-sindaco una collega che per quattro anni è stata seduta tra le fila dell'opposizione a questa Amministrazione, votando in maniera contraria rispetto ai provvedimenti? Non sarebbe una scelta coerente e non credo possa accadere".  #Pubblica Amministrazione