L’istituto di ricerche EMG ha pubblicato gli ultimi #Sondaggi politici per TG La7 poche ore fa. Quello che emerge è uno scenario completamente differente rispetto a qualche settimana fa. Molto probabilmente è frutto dell’avvicinarsi del referendum sulla costituzione italiana, nonché la recente elezione di Donald Trump come presidente degli Stati Uniti. Quest’ultimo evento ha rilanciato alcuni partiti del nostro Paese come ad esempio #Lega Nord. L’appuntamento referendario di inizio dicembre, invece, sembra penalizzare il Partito Democratico in questo momento, conseguenza delle stime di voto al ‘sì’, che attualmente si trova in svantaggio rispetto al ‘no’.

Pubblicità
Pubblicità

Detto questo, andiamo a scoprire più nel dettaglio ciò che riportano i dati aggiornati, che saranno alcuni degli ultimi perché presto verrà posto il divieto per via del referendum.

EMG: balzo in avanti per Salvini, cala il PD

Rispetto alla settimana precedente, abbiamo sempre al comando il M5S, ma i pentastellati subiscono una flessione pari allo 0,4%, attestandosi al 31,2%. Al ribasso anche il #Pd (-0,2%), che si trova al 30,6%, mentre il partito che guadagna di più stavolta è quello di Matteo Salvini (+0,9%). Il ‘Carroccio’ sale al 12% e stacca Forza Italia, sceso all’11,4% dopo la perdita dello 0,4%. Decisamente più indietro troviamo Fratelli d’Italia con AN (4,1%), che incrementa leggermente il suo valore (+0,1%). Alle sue spalle abbiamo Nuovo Centrodestra con UDC (3,6%), che fa registrare la stessa crescita (+0,1%), mentre è in calo Sinistra Italiana (-0,2%).

Pubblicità

Quest’ultima scende così al 3,4% e si fa superare dagli Altri, che in questa occasione si portano al 3,7% in virtù del +0,1%.

Andando così le cose, vedremmo al ballottaggio i grillini ed il partito di Governo, visto che il CDX unito otterrebbe soltanto il 27,5% e verrebbe relegato in terza posizione. Al secondo turno elettorale, però, non ci sarebbe scampo per Matteo Renzi, che perderebbe 55% a 45% il duello con il movimento di Beppe Grillo. Quest’ultimo, nell’eventualità che ci fosse una sfida con il CDX, vincerebbe con quasi venti punti di distacco (59,3% a 40,7%). Sarebbe più equilibrato un’ipotetico testa a testa tra PD e CDX (52,9% a 47,1%). Prima di lasciarvi, vi invitiamo a seguirci per ricevere altri aggiornamenti sui sondaggi elettorali per quanto riguarda la politica italiana.