Martedì, gli elettori californiani hanno approvato la Proposta 64, rendendo California lo stato più popoloso della nazione a legalizzare l'uso ricreativo della #marijuana. L'approvazione della proposta 64, crea il più grande mercato per i prodotti di marijuana negli Stati Uniti. Ciò, è accaduto a sei anni di distanza dal no dei californiani che in passato respinsero la stessa proprosta. Gli attivisti sostengono che quello che è accaduto è un momento importante nella lotta per la legalizzazione della marijuana negli Stati Uniti.

I dettagli sulla proposta 64

"Siamo molto contenti che i cittadini della California hanno votato per porre fine alla politica fallimentare della proibizione della marijuana", ha dichiarato Nate Bradley, direttore esecutivo della California Cannabis Industry Assn.

Pubblicità
Pubblicità

"La Proposta 64 permetterà alla California di prendere il suo posto come centro di innovazione cannabis, ricerca e sviluppo." Le forze dell'ordine, invece, scoraggiate hanno dichiarato che seguiranno da vicino l'attuazione della misura. "Siamo, ovviamente, delusi. Gli interessi danarosi dietro questo business della marijuana hanno prevalso a scapito della salute pubblica, la sicurezza e il benessere delle nostre comunità", ha detto il direttore Ken Corney, presidente della California dei capi di polizia Assn . La Proposta 64, permetterebbe ai californiani che hanno compiuto 21 anni di possedere, trasportare, acquistare e utilizzare fino a un'oncia di cannabis per scopi ricreativi e consentire ai singoli di poter coltivare fino a sei piante. La misura consentirebbe anche vendita al dettaglio di marijuana e di imporre una tassa del 15% sulla vendita.

Pubblicità

Anche se, almeno per un pò di tempo, non ci potranno essere luoghi per l'acquisto legale. La misura consente la vendita solo di marijuana non medico per imprese statali che si procureranno la licenza di vendita. Lo Stato ha tempo fino al 1° gennaio 201, per iniziare il rilascio delle licenze di vendita.

Legalizzazione marijuanna: il via libera di 20 anni fa per uso medico

Lynne Lyman, del pro-legalizzazione Drug Policy Alliance, ha dichiarato che la Proposta attuata in California è il "gold standard" per gli altri stati, che dovrebbero prendere esempio e legalizzare la 'droga'. "La nuova legge si concentra sul disfare i danni più eclatanti della proibizione della marijuana, che affligono soprattutto i quartieri di colore, sottomessi dallo spaccio illegale", ha detto, aggiungendo che sarà "compito di questa proposta protegge i giovani impedendo l'accesso alla marijuana in età precoce". La California aveva aperto la strada 20 anni fa, legalizzando l'uso di marijuana medica nello stato. "Penso che sia l'inizio della fine della guerra sulla marijuana negli Stati Uniti", ha detto Lyman in un'intervista martedì notte.

Pubblicità

"Penso che avrà ripercussioni a livello internazionale, in particolare in Messico e America Latina". La proposta 64 è stata opposta dalla maggior parte dei principali gruppi di forze dell'ordine, tra cui la California Assn, gli ufficiali Peace Research Association della California e i capi di polizia della California Assn. Gli oppositori, citavano vari possibili problemi, tra cui l'abuso di droga adolescente e guida alterata sperimentato in luoghi cui l'uso ricreativo è stato precedentemente legalizzato come: Colorado, Alaska, Oregon e Washington. #filippofolliero #USA