Al solito a rompere il grigio panorama mediatico e giornalistico italico arriva la visione genuina di Vittorio Sgarbi, il quale oltre ad essere uno storico dell'arte prima che un critico, nel senso che quando critica l'arte applica sempre una visione della Storia dell'Arte rispetto a tanti "addetti ai lavori" improvvisati nel nome del libero mercato privato, è un abilissimo performer e provocatore mediatico, capace di rompere il formalismo dello schema della notizia attraverso la purezza della visione.

A Matrix dichiara da osservatore come Donald Trump dia felicità, ci assomiglia, non come la Clinton che da criminale di guerra ci faceva la morale.

Pubblicità
Pubblicità

"Trump vuole dire tornare a parlare di f*ca, è la libertà per gli eteropride, vuole eliminare la Nato, adesso il nuovo detto italiano sarà attaccati al Trump, la Boldrini come Romano dovranno rispettarlo, noi potremmo tornare a dire Negro invece che nero, tutte le persone che l'hanno coperto di m*rda dovranno inchinarsi a lui".

Sgarbi è incontenibile: "Trump è tutti noi, Trump è Porro, Trump 'è anche in Renzi quando prende in giro Letta e D'Alema, Renzi è Trump. Con Trump finiranno le bombe".

Anche al TG3 Sgarbi attacca: "Aspettiamo che agisca, non è un assassino e un criminale di guerra, non si porta la Democrazia con le bombe, la Clinton come Milosevic è una criminale di guerra, la Democrazia va rispettata, Trump non è un assassino, si rispetti il diritto dei cittadini di votare chi non ha le mani insanguinate.

Pubblicità

Trump è un problema degli Americani, la Clinton è un problema del mondo. Lady Gaga, Madonna e Cher hanno usato un linguaggio Trumpista, mi ricordo Pasolini quando indicava gli studenti come figli di papà ed i poliziotti come i figli del popolo, essere antiTrump oggi mi ricorda essere nel sessantotto contro poliziotti, si minano nel nome dell'antiTrumpismo i presidi Democratici. Dobbiamo riflettere sul pensiero di Trump, ma perché non essere d'accordo con il suo non vogliamo la Nato".

E ancora: "Qual'è l'accusa contro Trump? Che ha toccato il sedere a una ragazza? Fidel Castro ha avuto migliaia di donne, scrive "Il Manifesto" quanto è stato sessista Fidel Castro? Guardiamo i colpevoli e i criminali e usciamo dalla Nato con Trump e non con Obama e la sua Guantanamo, smettiamola di attaccare uno che non ha fatto un c*zzo". #Donald Trump