Nata a Madrid nel 1944, Manuela Carmena è il sindaco di Madrid. Ex giudice, fa parte del partito populista spagnolo Podemos. È cresciuta in una famiglia metà contadina e metà borghese a Tetuán. Ha lavorato in una fabbrica di marmellate in Inghilterra e si è laureata in Diritto del lavoro nel 1965. Lo studio legale dove lavorava ad Atocha è stato attaccato da un gruppo di ultradestra nel 1977. Amante dalla bici, è stata costretta ad usare la macchina quando è stata minacciata dai terroristi di Eta.

Manuela Carmena è stata anche in galera per le proteste contro la dittatura di Franco. Era militante del Partito Comunista e ha vinto il Premio Nazionale dei Diritti Umani nel 1986 per la “difesa dei diritti socio-economici e l’impegno di fare giustizia”.

Pubblicità
Pubblicità

È stata volontaria di un’ong in Repubblica del Congo per due mesi ed è membro del think tank Fundación Alternativas. È in pensione dal 2010, ma ha deciso di continuare l’impegno politico come sindaco perché condivide gli ideali anti-sistema di Podemos. #Raggi #M5S #Roma