Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, dopo le lunghe consultazioni di questi giorni con ben 23 formazioni parlamentari, ha sciolto gli ultimi dubbi. Designando #Paolo Gentiloni nuovo Presidente del Consiglio. L’ex Ministro degli esteri e delle Comunicazioni sostituisce così Matteo Renzi, dimessosi da Premier dopo l’esito a lui nettamente sfavorevole del Referendum. In giornata riceverà già l’incarico e nel giro di poco tempo formerà anche la nuova squadra di #Governo. E così, dalle elezioni del 2013, l’Italia si ritrova il terzo Presidente del Consiglio, sommando a loro anche Enrico Letta. Designato da Giorgio Napolitano per uscite dall’empasse post elettorale.

Pubblicità
Pubblicità

Vediamo chi è Paolo Gentiloni, nuovo Presidente del Consiglio.

Quali sono le origini di Paolo Gentiloni

Paolo Gentiloni nasce a Roma 62 anni fa, da una famiglia nobile e cattolica. Si deve alla sua famiglia proprio la discesa in campo dei cattolici nella politica italiana. Da studente, si unì al movimento studentesco di Mario Capanna, tra i capi della contestazione giovanile comunista milanese. E così aderì prima al Movimento Lavoratori per il Socialismo (MLS) e poi al Partito di Unità Proletaria per il Comunismo (che deriva dal primo). Sebbene chi lo conosce da quel periodo lo descriva sempre come un moderato. Laureatosi in Scienze politiche, il neo eletto Presidente del consiglio Paolo Gentiloni diventa giornalista professionista. Si avvicina prima al pacifismo e poi negli anni ’80 all’ecologismo.

Pubblicità

Diventando nel 1984 direttore della rivista di Legambiente: Nuova Ecologia.

Precedenti incarichi politici di Paolo Gentiloni

In questa rivista conobbe Francesco Rutelli, ex radicale che nel 1989 fondò i Verdi Arcobaleno. Ne diventò portavoce negli anni ’90. quando Rutelli divenne Sindaco di Roma, Gentiloni ebbe l’incarico di assessore al Turismo e al Giubileo della capitale. Nel 2001 ha coordinato la campagna elettorale dell’Ulivo per le elezioni politiche del 2001, quando Rutelli sfidò, perdendo, Silvio Berlusconi come Presidente del consiglio. Aderì alla Margherita, sempre fondata da Rutelli, e proprio in questa compagine fu eletto parlamentare per la prima volta proprio nel 2001.

Continuando questo escursus su chi è Paolo Gentiloni, nuovo Presidente del consiglio, arriviamo al 2005, quando ha ricevuto per un anno l’incarico di presidente della commissione di vigilanza della RAI. Poi l’incarico di Ministro delle comunicazioni tra il 2006 e il 2008, quando a Palazzo Chigi fu eletto Romano Prodi.

Pubblicità

Nel 2008 Paolo Gentiloni aderì al Partito democratico, non seguendo Rutelli nell’avventura dell’Api.

Paolo Gentiloni, quando si è avvicinato a Matteo Renzi

Nel corso degli anni al Pd, Gentiloni si allontana così da Rutelli avvicinandosi a Matteo Renzi. Nel si candida alle primarie del centrosinistra per sindaco di Roma, arrivando però terzo dietro Marino (poi come noto eletto Sindaco) e l’europarlamentare e giornalista della Rai David Sassoli. Dopo l’elezione del 2013 e l’avvicendamento di Letta con Renzi, Gentiloni viene nominato Ministro degli Esteri nell’ottobre del 2014. Incarico ricevuto data l’investitura di Mogherini a Ministro degli esteri dell’Ue. Buon lavoro a Gentiloni, nuovo Presidente del consiglio. #Premier