La pornostar Filomena Mastromarino tra #Rocco Siffredi e #Matteo Renzi sceglierebbe “senza dubbio” il primo. Anche se qualcuno potrebbe facilmente equivocare, non stiamo parlando di una scelta legata alle prestazioni amorose, ma a livello personale. Ma chi è la Mastromarino? Originaria di Gioia del Colle in provincia di Bari, 31 anni, da poco ha esordito nel mondo dei video a luci rosse (facilmente reperibili su internet con una semplice ricerca su Google) con il nome d’arte di #Malena la Pugliese. Il suo primo film hard dal titolo Only analist sarà trasmesso sulla piattaforma Sky a metà gennaio del prossimo anno. Si dà il caso che la disinibita ragazza sia anche delegata nazionale del Pd e abbia già fatto sapere che domenica, all’assemblea del partito convocata dal segretario Renzi, lei ci sarà.

Pubblicità
Pubblicità

Ecco cosa ha detto in una intervista rilasciata al Fatto Quotidiano.

Malena sceglie Rocco e non Matteo

“Io all’inizio ho frequentato Scienze biosanitarie - si racconta così Filomena Mastromarino alla giornalista Mariateresa Totaro - mi mancano due esami alla laurea. Mi vedevo come una biologa”. Dieci anni fa aveva anche aperto un’agenzia immobiliare. Poi, solo quest’anno, superati i 30 anni, “ho sentito di essere portata per il porno e ho mandato le prime mail a Rocco Siffredi”. Il quale, evidentemente, ha risposto positivamente alla sua richiesta.

La Marino, comunque, è salita alla ribalta delle cronache non per il suo, se pur meritorio, impegno nel mondo del cinema a luci rosse, bensì per il fatto di ricoprire il ruolo di delegata nazionale del Pd, presente anche all’assemblea del partito che si terrà domenica a Roma.

Pubblicità

Sono tesserata dal 2008 e mi sono sempre dedicata alla politica - spiega Malena la pugliese - durante le campagne elettorali nel mio paese attaccavo i manifesti, distribuivo volantini, stavo dietro ai rappresentanti di lista”.

Il discorso verte poi su Matteo Renzi, il leader del Pd appena sconfitto nel referendum costituzionale. “Ho sempre pensato che non fosse un referendum sulla Costituzione, ma su Renzi - argomenta lasciando intendere di capirci di politica – ho votato e rivoterei Si”, anche se critica gli italiani perché, a suo modo di vedere, “quando si tratta di cambiare si tirano indietro”. Secondo la Mastromarino il 40% ottenuto “da solo” dal suo segretario rappresenta un “ottimo risultato”.

Poi, Malena torna a parlare di sé, ammette di aver ricevuto diversi attestati di stima da alcuni membri del partito, ma conferma che non prenderà la parola all’assemblea di domenica, anche perché “gli interventi sono programmati”. E poi, a lei non dispiace affatto stare “tutti zitti” ad ascoltare l’ex premier.

Pubblicità

Renzi, purtroppo, ancora non lo ha conosciuto, “ci siamo incontrati per il tempo di una fotografia”. Nonostante la stima che nutre per il politico di Rignano, la Mastromarino, di fronte alla scelta tra lui e Rocco Siffredi sceglierebbe Rocco “senza dubbio, perché ho avuto modo di conoscerlo e con lui ormai ho un feeling. È una persona sensibile e attenta agli altri”. Insomma, conclude Malena: “Rocco for president”.