Sembrano non finire le critiche contro il neo #ministro all’istruzione Valeria #fedeli. A pochi giorni dal suo nuovo incarico sono ben tre le polemiche che la vedono protagonista: il mancato ritiro post vittoria del “NO” al Referendum, con la sua dichiarazione "Non bisogna essere attaccati alla poltrona", l’inesistente titolo di laurea vantato nel suo curriculum e la mancanza del #diploma di maturità.

Adinolfi: il Ministro Fedeli senza diploma di maturità, chieste dimissioni

Continua ad essere sotto la lente d’ingrandimento il passato formativo della neo ministro dell’istruzione Valeria Fedeli. A puntare il dito con una nuova accusa è Adinolfi, che dopo aver smascherato l’inesistente laurea vantata nel suo curriculum vitae, afferma che in realtà il ministro non ha sostenuto nemmeno l’esame di maturità.

Sull’argomento c’è stata la replica del suo ufficio stampa, interrogato sulle frasi diffuse sui social network dal direttore de”La Croce Quotidiano”.

Pubblicità
Pubblicità

Lo staff della neo ministro ha confermato quanto affermato da Adinolfi, sottolineando che comunque dopo la licenza media la Fedeli ha frequentato un corso della durata totale di tre anni per avere la possibilità di insegnare nelle scuole dell’infanzia e successivamente la scuola privata per assistenti sociali, quella che poi è stata ‘spacciata’ per laurea

Ministro Fedeli risponde: "Mai ottenuto benefici"

Il ministro si dice sconcertata dalle polemiche che in questi giorni si stanno scatenando sul suo trascorso scolastico. Per quanto riguarda la finta laurea la Fedeli ha affermato al ‘Corriere della Sera’ che si è trattato di una ‘leggerezza’ aver inserito il titolo di ‘diploma di laurea’. Oggi si difende dichiarando che ‘da quel pezzo di carta non ha avuto alcun beneficio’, rivendicando il suo storico impegno nel sindacato CGIL.

Pubblicità

Le dichiarazioni del Ministro dell’Istruzione non sono però bastate ad alleviare le richieste di dimissioni. Dopo la conferma dello staff del ministro sull’assenza del Diploma di Maturità, Mario Adinolfi ha aggiornato nuovamente il suo stato Facebook e rivolgendosi a Gentiloni ha ripetuto: “La facciamo dimettere la dottoressa?”