#referendum costituzionale: è sempre più vicino il giorno nel quale gli italiani saranno chiamati a votare con un "No" o con un "Sì" alle variazione di alcuni importanti punti della #Costituzione italiana, ma restano ancora dei dubbi, negli elettori, sulle modalità con le quali si svolgerà l’iter delle votazioni, sugli orari e sul testo del quesito del referendum al quale dovranno rispondere.

Quando e come si vota al Referendum costituzionale

Domenica 4 dicembre sarà l’unico giorno nel quale si svolgeranno le votazioni per il Referendum costituzionale. L’orario di apertura dei seggi è previsto dalle 7 del mattino fino e non oltre le 23.

Pubblicità
Pubblicità

I documenti richiesti al momento del voto saranno, oltre la tessera elettorale personale, un valido documento di identità munito di fotografia. Se il cittadino si trova sprovvisto della tessera elettorale è possibile rinnovarla negli uffici elettorale del proprio Comune di residenza che, in occasione del referendum, resteranno aperti dalle 9 alle 18 del 2 e del 3 dicembre mentre l’orario di apertura di domenica sarà dalle 7 alle 23. Lo scrutinio del referendum inizierà alla chiusura delle votazioni e la successiva verifica del numero dei votanti. Non è previsto un quorum, trattandosi di un referendum costituzionale “confermativo” quindi non è richiesta, per legge, che ci sia la partecipazione della maggioranza degli aventi diritto al voto poiché il suo esito sarà comunque valido e indipendente dal numero degli elettori.

Pubblicità

Cosa dice il quesito del referendum stampato sulla scheda?

La scheda del referendum che gli elettori italiani si troveranno in cabina il 4 dicembre contiene il seguente testo: "Approvate il testo della legge costituzionale concernente “Disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, riduzione del numero dei parlamentari, contenimento dei costi del funzionamento delle istituzioni, soppressione CNEL e revisione del titolo V della parte II della Costituzione” approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 88 del 15 aprile 2016? Se l’elettore è intenzionato ad approvare il testo della legge sopra riportato del referendum costituzionale dovrà barrare la casella del “Sì”, nel caso invece non sia d’accordo all’approvazione di queste variazioni dovrà votare “No”. #politica