Il premier Matteo Renzi (41 anni) è molto ottimista riguardante la vincita del SI per il #referendum costituzionale che si svolgerà il prossimo 4 Dicembre. Il presidente del consiglio punta molto sul voto degli italiani all'estero dopo le dichiarazioni di Cristophe Berti, direttore del giornale belga Le Soir. Quest'ultimo ha fatto notare che in Belgio la comunità italiana è numerosa e molti potrebbero esprimersi positivamente durante il voto. Berti quindi fornisce una nuova speranza a Renzi: gli elettori italiani all'estero potrebbero essere l'ultima arma in mano al premier.

Referendum: l'ottimismo per il SI è tornato

Le parole di Cristophe Berti a Renzi, riguardanti il voto degli italiani all'estero, giungono come un toccasana alle orecchie del premier.

Pubblicità
Pubblicità

Il 4 Dicembre 2016 sarà una data molto importante per il futuro dello stato italiano, non solamente per la nostra Costituzione dunque. La posta in gioco è molto alta e di mezzo c'è anche il futuro del Governo Renzi: la poltrona a Palazzo Chigi e il comando dell'attuale centrosinistra. Il segretario del PD sa bene quali rischi corre e quanto potrà essere deleteria per lui, la vittoria di un eventuale NO. L'attuale status quo politico verrà del tutto stravolto in tal caso.

Referendum: gli italiani all'estero voteranno SI?

Alle parole di speranza da parte di Cristophe Berti, #Matteo Renzi si è improvvisamente fermato. Come colui che, in mezzo al mare della perdizione, trova un'improvvisa ancora di salvezza. Il premier, con uno sguardo sorpreso, si è avvicinato al suo interlocutore, chiedendogli senza mezzi termini quanti siano gli italiani all'estero che voteranno.

Pubblicità

Berti ha risposto con il numero di 100000, dichiarando di essere lui stesso uno di loro. Renzi ha sorriso, ha stretto calorosamente la mano al direttore di Le Soir, iniziando a fare i suoi conti. Il premier ha mosso le dita in maniera ritmata, dichiarando con uno slancio di puro e genuino ottimismo: "Così ce la possiamo fare". Lo scontro tra i favorevoli e contrari continua. Chi vincerà? Solo la storia ed il tempo ci daranno la risposta. Per aggiornamenti su questa ed altre notizie di politica, cliccate Segui.