'In un grande magazzino una volta al mese, spingere un carrello pieno sottobraccio a te'. Ricordate la meravigliosa canzone di Lucio Battisti? Ebbene, è questa una delle nuove 'occupazioni' dell'ex Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, immortalato dal noto settimanale di gossip 'Chi', diretto da Alfonso Signorini. L'ex premier è stato, infatti, paparazzato in un supermarket di Pontassieve, la località nei pressi di Firenze dove vive con la moglie Agnese Landini e ai figli.

Ultime news politica e scuola, martedì 20 dicembre: Matteo Renzi paparazzato al supermercato

'E parlar di surgelati, rincarati' diceva ancora Battisti e probabilmente anche #Matteo Renzi penserà e ripenserà al voto del referendum di domenica 4 dicembre, voto che gli è costato caro, molto più dei surgelati.

Pubblicità
Pubblicità

Il mondo della #Scuola, senza dubbio, ha recitato un ruolo più o meno determinante nell'esito finale del referendum ed ecco che Renzi, in un battibaleno, è passato da Palazzo Chigi al supermercato, dai voti di fiducia ai panettoni e ai pandoro di Natale.

'Non abbiamo perso, abbiamo straperso' ha sottolineato l'ex premier all'ultima assemblea del Partito Democratico e allora quando un grande amore come la politica ti delude e ti volge la schiena, ecco che occorre rifugiarsi in un altro grande amore, quello che non deve mai mancare, ovvero la famiglia.

Matteo Renzi, cosa resterà della Buona Scuola? La vendetta dei docenti

Tutto è cambiato a casa Renzi. L'ex Presidente del Consiglio ha promesso di tornare a casa a giocare alla Playstation insieme ai figli, magari mentre la moglie Agnese sarà impegnata al liceo di Pontassieve con i suoi studenti.

Pubblicità

Cosa resterà degli anni ottanta, cantava Raf e noi oseremmo dire, cosa resterà della Buona Scuola? Sicuramente l'immissione in ruolo della signora Landini, per di più in un istituto a pochi passi dalla sua dimora, contrariamente a migliaia e migliaia di insegnanti, costretti ad emigrare, soprattutto al nord. Cosa resterà della Buona Scuola? Pure Stefania Giannini se n'è andata, lasciando il posto alla new entry Valeria Fedeli. Chissà cosa darebbe Matteo Renzi in cambio di un pandoro...o del voto degli insegnanti, fate voi. #Governo