Il neo ministro dell'Istruzione, #Valeria Fedeli, non può certo dire di aver assunto il 'potere' del dicastero di Viale Trastevere in maniera del tutto indifferente nei confronti dell'opinione pubblica. Della nuova responsabile dell'istruzione italiana se ne son dette di tutti i colori in queste ultime ore, sia in merito alla 'laurea non laurea' in Scienze Sociali, sia per le dichiarazioni rilasciate in televisione prima del referendum costituzionale, dichiarazioni completamente smentite dai fatti e dalla sua nomina al Miur.

Ultime news scuola, giovedì 15 dicembre 2016: Valeria Fedeli abbraccia Stefania Giannini

In buona sostanza, polemiche su polemiche.

Pubblicità
Pubblicità

E tanto per gettare altra benzina sul fuoco, ecco arrivare l'abbraccio tra l'ex ministro dell'Istruzione, #Stefania Giannini e colei che prenderà il suo posto. Una notizia decisamente bizzarra soprattutto se teniamo conto che la Giannini è stata uno dei pochi ministri ad essere stati 'defenestrati' dal neo premier Paolo Gentiloni. Ci saremmo aspettati momenti di imbarazzo in Parlamento soprattutto perchè non è facile vivere una situazione come questa, considerando il fatto che quasi tutti gli ex 'colleghi di poltrona' del governo Renzi sono ancora lì, saldi e decisi al loro posto. Eppure, Valeria Fedeli ha voluto sorprendere tutti alzandosi dal banco della presidenza del Senato per andare ad abbracciare e a salutare Stefania Giannini. Quest'ultima, tra l'altro, come riportato dall'agenzia di informazione Ansa, è stata salutata anche dagli altri ministri e dai 'colleghi' del Partito Democratico.

Pubblicità

Dunque, non si è trattato di un 'triste' passaggio di consegne, ma di un sereno augurio di buon lavoro, anche da parte di Stefania Giannini.

Colloquio Giannini-Fedeli sui problemi della scuola? La rabbia dei docenti

Possiamo star certi che le due 'signore' della maggioranza avranno discusso delle problematiche legate al mondo della #Scuola e, con tutta probabilità, Valeria Fedeli sarà stata ampiamente avvisata in merito al clima ostile che sarà costretta a fronteggiare nei prossimi mesi. La 'patata bollente', il 'testimone scomodo', chiamatelo un po' come volete, è passato nelle sue mani: vedremo come se la saprà cavare.

Intanto, sulle reti social, sale sempre di più il rifiuto dei docenti e del personale scolastico, in generale, al nuovo ministro dell'istruzione: 'Falsa', 'Non prova vergogna', 'Non ci rappresenta', 'Ha mentito', 'E pensare che con la Gelmini si era temuto di toccare il fondo'...questi sono solamente alcuni dei commenti raccolti in rete...