Il 17, 18 e 19 febbraio si svolgerà a #Rimini il congresso fondativo di #sinistra Italiana. L'assise nazionale sarà l'atto conclusivo di un percorso congressuale che prevede per il 4 e 5 febbraio i vari congressi locali.

Nel frattempo nelle ultime settimane vi è stata la campagna di adesioni, online e cartacee, con le quali è stato possibile iscriversi al nuovo soggetto politico per avere diritto di voto ai congressi locali. Un passaggio particolarmente importante da questo punto di vista è quello della riunione Commissione nazionale di Garanzia Congressuale per validare le adesioni degli iscritti, un'operazione necessaria per stabilire il numero dei delegati che spettano a ciascun territorio al Congresso Nazionale di Rimini.

Pubblicità
Pubblicità

Ma anche alla luce di quelle che la stessa Commissione di Garanzia, in una delibera diffusa poche ore fa sul sito ufficiale, ha definito "anomalie sulle adesioni al percorso costituente a partire dalle denunce di irregolarità e veridicità dei dati inseriti". Frasi che confermano alcune informazioni in nostro possesso da alcuni giorni.

Il numero delle adesioni a Sinistra Italia desta sospetti nella Commissione di Garanzia interna

Il numero delle adesioni è infatti arrivato, nella giornata del 30 gennaio a circa 21.500 tessere, quando meno di una settimana prima (il 24 gennaio) i dati erano di poco superiori alle 10.000. E a inizio mese stavano poco sopra alle 3.000.Un boom, quello dell'ultima settimana, che evidentemente è stato notato dalla stessa Commissione di Garanzia, che probabilmente deciderà di procedere ad alcuni annullamenti.

Pubblicità

E' interessante dare un'occhiata ai dati numerici delle iscrizioni ufficiali a Sinistra Italiana nei vari territori. La regione con il maggior numero di iscritti è il Lazio con un totale di circa 4500 tesserati, in particolare 3600 nella provincia di #Roma, con dati particolarmente elevati a Civitavecchia. Seconda regione risulta la Campania con circa 3200 iscritti, di cui 2100 nella provincia di Napoli. Al terzo posto la Puglia con oltre 2500 iscritti.

Seguono la Toscana (1500 iscritti), la Lombardia (1400), la Calabria (1100) e la Basilicata (poco più di 1000 iscritti), che precede di poco l'Emilia-Romagna.Più indietro troviamo il Veneto con poco meno di 800 iscritti, la Sardegna con oltre 600 iscritti, il Piemonte e la Liguria che si aggirano con le 500 tessere ciascuna. Più indietro le altre regioni.

Sarà interessante vedere le evoluzioni delle prossime ore, per capire alla fine quanti saranno realmente i tesserati a Sinistra Italiana nel 2017, premesso è possibile aderire anche di persona in occasione dei congressi locali del 4 e 5 febbraio.