Questo martedì 24 gennaio il deputato Alessandro Di Battista, uno dei volti più noti del Movimento 5 Stelle, si è soffermato a parlare con alcuni mezzi di informazione (fra i quali Blasting News) davanti a Montecitorio. Ecco che cosa ha dichiarato.

'Non possono essere questi partiti a fare una nuova legge elettorale'

Cosa pensa della possibile modifica alla legge elettorale?

"Solo negli ultimi mesi la Corte Costituzionale ha bocciato la riforma Madia sulla Pubblica Amministrazione, il Consiglio di Stato ha bocciato il decreto sulle banche, il popolo italiano ha bocciato con il referendum la Riforma costituzionale Renzi-Boschi, il Tribunale di Roma ha bocciato il ricorso su Virginia Raggi e molto probabilmente la Consulta boccerà una parte dell'Italicum.

Pubblicità
Pubblicità

Ma possiamo consentire a questi soggetti che negli ultimi mesi qualsiasi cosa hanno toccato, gli è poi stata bocciata, di mettere mano a una nuova legge elettorale? Dopo che per anni ci hanno parlato del Porcellum senza cambiarlo per anni, si sono messi a fare una nuova legge, l'Italicum, definendola come la migliore possibile che sarebbe stata copiata da tutta Europa: ora essa non va già più bene. Ma non possono essere di nuovo loro a fare un'altra legge elettorale. Noi vogliamo che la legge che esce fuori dalla Corte Costituzionale sia resa operativa e applicata".

'Me ne andrei dal Movimento 5 Stelle se facesse un'alleanza con i partiti'

E' probabile comunque che emerga una nuova legge elettorale che imponga delle alleanze. Voi cosa fareste?

"Con il massimo rispetto, io me ne andrei dal Movimento 5 Stelle qualora esso facesse un'alleanza con questi partiti che hanno rovinato l'Italia.

Pubblicità

Credo che sia una posizione chiara che ho espresso migliaia di volte negli ultimi anni".

Beppe Grillo ha detto che chi non è d'accordo con la linea che si decide fra gli iscritti, può andarsene. Cosa ne pensa?

"Il #M5S non è Di Battista o Di Maio o Beppe Grillo, il M5S è un programma dove tutte le persone che partecipano aiutano a costruire delle soluzioni per questo paese martoriato. E' il programma quello che conta: io prima o poi passerò e me ne andrò via da questo Parlamento, ma quello che conta è che resti il nostro programma e per quello devono combattere i cittadini nelle istituzioni" #Governo #Elezioni politiche