Ospite al programma 'Faccia a Faccia' di Giovanni Minoli, appena andato in onda su La7, il governatore pugliese Michele #Emiliano si dice pronto a candidarsi "Se qualcuno si prende la briga di aprire il congresso [...] di certo non starò a guardare". Mentre non sembrava poi così convinto fino a poco tempo fa. Ha inoltre aggiunto che, in caso di elezione come segretario #Pd, rimetterebbe ai cittadini il suo mandato da governatore della Regione Puglia.

Renzi e il Sud

"Renzi al Sud non arriva". Afferma, inoltre, a proposito dell'attuale segretario del Partito Democratico, perché nella regione dove ha avuto i suoi successi politici, il PD è di casa.

Pubblicità
Pubblicità

Aggiunge inoltre che per Renzi il Sud ha una valenza prettamente mediatica, non è realmente interessato alle sorti del Mezzogiorno, e che nel Sud devi saper parlare con le persone giuste, facendo rientrare tra queste il governatore campano Vincenzo De Luca. A questo proposito gli replica il Ministro per la Coesione territoriale e il Mezzogiorno Claudio De Vincenti, ricordando che dei 5,5 miliardi di euro inseriti dal Patto per la Puglia siglato da #Matteo Renzi, più di 3 miliardi sono finanziamenti in arrivo dallo Stato, un'altra fetta consistente sono fondi UE solo 500 milioni - cioè meno del 10 per cento - sono a carico regionale.

Non solo Pd

"Il M5S è affascinante fenomeno", tuttavia non si immagina alla guida del Movimento guidato da Beppe Grillo, perchè sicuramente in poco tempo entrerebbe in contrasto con alcune prese di posizione del capo, ironizza Emiliano.

Pubblicità

"Sull'Ilva il ministro Calenda mi ignora e racconta fatti a modo suo." aggiunge, tirando in ballo un dialogo avuto con Papa Francesco e la tecnica della decarbonizzazione. A questo il ministro ha prontamente risposto facendo presente la disponibilità sua e dei propri collaboratori per organizzare un incontro con il governatore "auspicabilmente in modo costruttivo" riguardo alle recenti diatribe tra i due.

"La differenza tra il governo Renzi e quello Gentiloni? Tra i due, per me, c'è sicuramente una differenza personale".