Vi abbiamo accompagnato lungo tutto il percorso della legge Iori, cercando sempre di informarvi e di aggiornarvi tempestivamente. Il suo iter è iniziato alla Camera dei Deputati il 7 ottobre 2014. L'iter legislativo è durato circa due anni (dalla prima lettura), in quanto il disegno di legge è approdato in Senato il 22 giugno 2016. Ora, dopo vent'anni d'attesa e di vuoto legislativo, si avrà finalmente l'epilogo.

Legge Iori: ultime novità

Ad annunciare per primo sui social l'ultimo appuntamento della #legge iori è il presidente dell'APEI, Alessandro Priscindaro. Il presidente repentinamente ha comunicato che la proposta di legge n.

Pubblicità
Pubblicità

2443 è stata calendarizzata il 10 gennaio alle ore 15:30. L'associazione sottolinea che 'probabilmente avrà una votazione positiva'. L'iter legislativo 'ci ha fatto penare da vent'anni' ora trova finalmente la sua giornata conclusiva.

Forte è la speranza che tutto si possa concludere nel migliore dei modi. Inoltre, Prisciandaro, che aveva intenzione di organizzare una manifestazione per sostenere la legge sugli educatori e sui pedagogisti, ha deciso di non pianificare l'organizzazione, perché non ci sono i tempi tecnici per farlo. Mancano, infatti, le autorizzazioni da parte della DIGOS, ma nonostante ciò il presidente ha comunicato la sua certa presenza a Roma: 'Tenteremo ugualmente di essere presenti e di darvi in diretta la buona novella!'.

Un lungo iter

La legge di Vanna Iori porterà al riconoscimento professionale degli educatori e dei pedagogisti.

Pubblicità

L'APEI al momento si mostra fiduciosa sulla sua approvazione. Il suo iter certo non è stato semplice, in particolare ricordiamo la presa di posizione dell'Ordine degli Psicologi. Ma ora ci troviamo finalmente alle ultime battute. La legge relativa all'ambito educativo e pedagogico, se verrà approvata, sarà il primo fondamentale tassello per altri nuovi e importanti traguardi.

Per rimanere aggiornati sulla proposta di legge Iori e sui concorsi pubblici attivi per educatore, seguiteci, cliccando in alto sul tasto 'Segui'.