Sono giorni davvero pieni di paura e ansia per i maturandi di tutta Italia, finalmente a breve scopriranno il loro destino, la tanto temuta #seconda prova ha finalmente una data!

La seconda prova

Il 30 gennaio verranno finalmente svelate quali materie gli studenti dovranno affrontare durante la seconda prova, da sempre essa è la più temuta da tutti i maturandi a causa delle sua elevata difficoltà. Ci sono indirizzi come ad esempio lo scientifico in cui i ragazzi sono molto spaventati per cosa dovranno affrontare, solitamente la seconda prova è sempre stata matematica, essa è una materia molto odiata da ogni studente ma comunque preferita a fisica.

Pubblicità
Pubblicità

I ragazzi si sono da subito opposti affermando di non poter sostenere una prova d'esame su quella materia, vedremo nei prossimi giorni come si svilupperà la situazione. Nei licei classici invece non dovrebbero esserci sorprese, a causa dell'alternanza annuale tra greco e latino quest'ultima sarà sicuramente la materia che gli studenti troveranno nella seconda prova (l'anno scorso è toccato al greco).

Cosa cambierà dal prossimo anno

Il 2018 sarà un anno ricco di cambiamenti, grazie alla riforma della "nuova scuola" le classi che dallo scorso anno scolastico hanno iniziato l'alternanza scuola lavoro svolgeranno un esame di stato molto diverso. In primis per accedere alle prove finali non sarà più necessario avere la sufficienza in tutte le materie, basterà avere la media finale del 6.

Pubblicità

Verranno introdotte diverse prove invalsi durante l'anno scolastico che influenzeranno in modo significato il voto finale dell'esame, la terza prova verrà abolita e la commissione rimarrà mista, ci saranno sia professori interni sia esterni. L'opinione generale si è divisa due in merito a questa riforma, secondo molti essa non gioverebbe in alcun modo alla crescita degli studenti, questa "nuova scuola" potrebbe abbassare ulteriormente il livello generale dei giovani. D'altra parte però i ragazzi sono felicissimi, essi ritengono che questo nuovo "format" sia molto più agevole e meno impegnativo. #maturità 2017 #Google