"Regno Unito e Stati Uniti hanno la responsabilità di essere leader, per difendere insieme i nostri valori di libertà e democrazia che sono minacciati. Insieme per combattere contro il terrorismo che minaccia la nostra libertà". Queste sono le parole di #theresa may al Congresso Usa a Filadelfia dopo l'incontro con il presidente americano #Donald Trump. "La vittoria di Trump darà all'America una grandissima opportunità per una nuova era".

Theresa May ha precisato anche che il Regno Unito non tornerà indietro sull'Unione Europea.

Stop collaborazione con Stati Uniti se adotteranno tecniche di tortura

La premier britannica ha anche detto che potrebbe cessare di cooperare con le agenzie di intelligence Usa se adotteranno tecniche di tortura per estrarre informazioni da sospetti.

Pubblicità
Pubblicità

Tecniche adottate dagli Stati Uniti ma mai condivise dal Regno Unito in tutti questi anni, infatti Theresa May ha ribadito che da sempre il Regno Unito è contro questo metodo per ottenere informazioni in più. Dunque "condanniamo la tortura e non crediamo nella tortura, questa posizione è chiara da tempo e non cambierà assolutamente".

Regali per il presidente Donald jr Trump e First Lady Melania

Durante l'incontro con il neo presidente degli Stati Uniti Donald Trump, Theresa May porta in dono una "quaich", una tazza tradizionale scozzese simbolo di amicizia e alla First Lady Melania Trump prodotti tipici del Regno Unito.

Lo scambio di regali tra presidenti è sempre una questione molto delicata, infatti, nel 2009 il ministro Gordon Brown ricevette dall'ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama 25 dvd.

Pubblicità

In futuro si scoprì che quei dvd non funzionarono perchè incompatibili con i lettori presenti in Gran Bretagna.

Soldi per la costruzione del muro aggiungendo una nuova tassa

Il presidente Trump sta vagliando anche una possibile tassa del 20 % in più su qualsiasi importazione proveniente dal Messico per coprire i costi del muro. Questa tassa permetterà in un solo anno di raggiungere 10 miliardi di dollari l'anno secondo il portavoce della casa bianca. #Esteri