Vuole togliere alla sinistra l'immagine del partito delle tasse che ha considerato "le tasche degli italiani come il bancomat per risolvere ogni problema di bilancio". Per farlo, il Segretario del Pd ha scelto il suo blog e il giorno in cui l'Agenzia delle Entrate pubblica i dati sul recupero dell'evasione, che tocca il nuovo e mai raggiunto record di 17 miliardi. Renzi crede in un'Italia che "in futuro non potrà che continuare ad abbassare le tasse".

"Abbiamo rottamato il modello dracula"

Condanna "la logica della punizione prima di tutto" che ha prevalso come la linea ufficiale della sinistra. Almeno in passato. Renzi rivendica il cambio di rotta imposto dal suo Governo che ha "innovato su due punti".

Pubblicità
Pubblicità

In primo luogo ha realizzato il primo abbassamento delle tasse da molti anni" dagli 80 euro alle tasse agricole, dall'abolizione dell'Imu a quella della Tasi" e in secondo luogo perché ha cambiato la logica per far pagare la tasse. Se in passato, i precedenti Governi hanno puntato "sull'aumento dei controlli e sull'inasprimento dei controlli", l'Esecutivo Renzi ha "scelto un percorso diverso" passando dal fisco vampiro al fisco amico". Puntando tutto sull'innovazione delle procedure, "dalla fatturazione elettronica alla voluntary disclosure".

Renzi: "L'Italia in futuro continuerà ad abbassare le tasse"

È una convinzione reale quella del Segretario del #Pd, che in un colpo solo si intesta la battaglia per l'abbassamento della pressione fiscale e gli ottimi risultati nella lotta all'evasione.

Pubblicità

Aver rottamato il passato, è il pensiero di Renzi, ha permesso di instradare l'Italia in una fase nuova in cui "pagano tutti per pagare meno".

Un altro strappo con la sinistra

Un'uscita che sembra non casuale, negli stessi giorni in cui dal passato riemergono figure come quella dell'ex capo della sinistra italiana Massimo D'Alema, pronte a lanciare una sfida da sinistra alla leadership renziana. La volontà di segnare una diversità politica che Renzi prova a giocare sul terreno del Fisco. La stessa immagine del vampiro associata alle tasse è quanto meno sintomatica, nella misura in cui ricorda in maniera nemmeno troppo velata, le caricature con cui il Centrodestra ritraeva l'allora Ministro delle Finanze del Governo Prodi, Vincenzo Visco. Chissà come la prenderanno a sinistra i nostalgici della stagione dell'Ulivo. #blog #Matteo Renzi