Fine mese è ormai dietro l’angolo e gli istituti di ricerca hanno fornito gli ultimi #Sondaggi politici di gennaio. In questo articolo approfondiremo i dati sulle intenzioni di voto ai partiti pubblicati da DEMOPOLIS e SWG. In ambedue i casi abbiamo il Partito Democratico in testa alle preferenze dei cittadini, con il Movimento 5 Stelle ad insidiarlo. Più arretrati tutti gli altri, che sono più che doppiati dai primi della classe. Nel CDX c’è bisogno di una unione delle forze, altrimenti sarebbe difficile la risalita.

DEMOPOLIS: M5S insidia il partito di Matteo Renzi

Per DEMOPOLIS resta al comando il #Pd con il 30%. Il vantaggio sul primo degli inseguitori (#M5S) è di appena una lunghezza (29%).

Pubblicità
Pubblicità

I grillini si trovano così a tallonare il partito di Matteo Renzi, facendo presagire un avvincente testa a testa nelle prossime settimane. Lega Nord raccoglie il 13,2%, mentre poco più indietro staziona Forza Italia (11,8%). Più distanti FdI-AN (4,7%) e Sinistra Italiana (3,7%), mentre l’area popolare di NCD-UdC si attesta al 3,5%. Le restanti liste ottengono meno del 2%. Nel complesso, troviamo il CDX al 29,7%, che si inserisce al secondo posto, davvero ad un niente dalla vetta. L’istituto di ricerche analizza anche l’ipotetica affluenza alle urne, che ad oggi sarebbe al 66%.

SWG: Lega Nord e Forza Italia in lieve perdita

I dati di SWG fanno registrare un incremento consistente del Partito Democratico (+0,8), che sale al 31,8%. In questo modo rafforza la leadership ed allunga sul movimento di Beppe Grillo, che si attesta al 26,7% (+0,2%).

Pubblicità

Piccola flessione per Matteo Salvini (-0,7%) e Silvio Berlusconi (-0,2%), che si trovano rispettivamente al 12,5% e al 12,9%. In calo pure Fratelli d’Italia (-0,3%), che scende al 4,3%, mentre Nuovo Centrodestra rimane fermo al 3,8%. Si prosegue con SI al 3% (+0,3%), dopodiché abbiamo Rifondazione Comunista all’1,1% (=), Verdi allo 0,9% (+0,2%) e Italia dei Valori allo 0,7% (+0,1%). Gli altri partiti dell’area di Governo racimolano lo 0,6% (-0,1%), mentre quelli all’opposizione l’1,7% (-0,3%). Complessivamente, il CDX conquista il 29,7% e si mantiene a metà strada tra i due grandi partiti. Prima di lasciarvi, vi invitiamo a seguirci per ricevere altri aggiornamenti sui sondaggi elettorali, cliccando sul tasto in alto.