Dopo la #scissione della sinistra del partito, si è messa definitivamente in moto la macchina del Congresso nazionale del #Pd. La corsa alla segreteria nazionale del Partito Democratico non vedrà in campo soltanto tre uomini di cui si parla molto sui media: a #Matteo Renzi, Michele Emiliano e Andrea Orlando si aggiunge infatti anche una giovane donna, Carlotta Salerno, esponente dei "Moderati per Portas" che in Piemonte appoggiano la Giunta Regionale di Sergio Chiamparino.

Ecco chi è Carlotta Salerno, la candidata a segretaria nazionale del PD

Nata a Torino il 27 dicembre 1980, all'anagrafe Carlotta Valentina Salerno, ha un'esperienza amministrativa locale molto lunga.

Pubblicità
Pubblicità

Come lei stessa scrive nei propri cenni biografici su Facebook dall'agosto 2006 al giugno 2015 è stata collaboratrice di staff al Comune di Torino agli Assessorati alle politiche giovanili, cooperazione e relazioni internazionali, servizi civici, commercio, polizia municipale, partecipate. Dal giugno 2014 al giugno 2016 è stata poi Responsabile dell' Ufficio Comunicazione per l'Assessorato sport, personale, polizia locale della Regione Piemonte.

Sul piano più strettamente politico la Salerno venne candidata al Consiglio Comunale di Torino nel 2011, non venendo personalmente eletta ma contribuendo al raggiungimento del 9% della lista Moderati per Fassino, che fu determinante per la vittoria al primo turno del candidato sindaco democratico. Dal 2013 ricopre l'incarico di coordinatrice cittadina dei "Moderati Torino", mentre dal giugno 2015 al dicembre dello stesso anno fa parte della Giunta al comune di Moncalieri ricoprendo il ruolo di Assessore all'ambiente, igiene urbana, tutela del suolo e delle acque, diritti degli animali e protezione civile.

Pubblicità

Nel giugno 2016 è candidata dall'intera coalizione di centrosinistra a presidente della VI Circoscrizione di Torino, riuscendo a vincere dopo aver ottenuto il 36,8% al primo turno.

La candidatura della Salerno a segretaria del PD

La candidatura a segretaria nazionale del Partito Democratico della 36enne torinese è stata caldeggiata da Giacomo Portas, leader dei Moderati, forza politica di centro alleata con il PD e radicata in Piemonte (alle regionali del 2014 ottenne il 2,45%) e in particolare a Torino (alle ultime amministrative nel capoluogo ha ottenuto il 5,9%).

In occasione della trasmissione radiofonica RAI "Un giorno da pecora" è stata la stessa Valentina Carlotta Salerno a intervenire per confermare la propria candidatura: "Noi siamo pronti e ci concentriamo sul territorio", anche se a una domanda sulla sua possibilità di sconfiggere Matteo Renzi è scoppiata a ridere anche se poi ha aggiunto "Quando si entra in gioco ci si mette tutto l'impegno, e anche conquistare la luna diventa possibile".