E' cominciata la corsa presidenziale di Marine Le Pen leader del Front National, la quale in un grande comizio a Lione ha cominciato la sua campagna elettorale affermando che se dovesse vincere le #Elezioni porterebbe la #Francia fuori dall'#Unione Europea, dall'Euro e dalla Nato. Un programma dirompente che fa tremare l'establishment europeo al punto che l'ex Premier Prodi è arrivato ad affermare che se la Le Pen dovesse vincere le elezioni sarebbe la fine della Unione Europea. In realtà i sondaggi danno Marine Le Pen vincitrice del primo turno e perdente ai ballottaggi, ma nessuno osa fare previsioni dopo quello che è successo negli Stati Uniti e in Gran Bretagna con l'elezione di Donald Trump e il materializzarsi della Brexit.

Pubblicità
Pubblicità

Marine Le Pen: "Lottare contro la globalizzazione e il fondamentalismo islamico"

Marine Le Pen nel suo discorso ha individuato nella globalizzazione e nel fondamentalismo islamico i due totalitarismi del nuovo millennio, che devono essere combattuti con un pieno ritorno alla sovranità nazionale della Francia, unica via per difendere, a suo dire, le fondamenta della società francese minate dalle politiche degli attuali dirigenti, i quali hanno scelto la mondializzazione e l'immigrazione massiccia. Su quest'ultimo punto è stata lapidaria nel sottolineare che chi aspira a vivere e lavorare in Francia deve rispettare le leggi e i valori nazionali, senza nessuno sconto. “Se vorranno vivere come a casa loro, è sufficiente che restino là", ha affermato infatti la leader del Front National, la quale trae buoni auspici da quello che è accaduto in Usa , Gran Bretagna e in Italia di recente, fatti che, secondo la sua opinione, dimostrano che i popoli possono ribellarsi alle oligarchie dei soldi, accomunando sotto questa definizione sia la sinistra che la destra francese.

Pubblicità

Marine Le Pen: "Se dovesse vincere le elezioni sarebbe la fine dell'UE"

Il discorso di Marine Le Pen ha allarmato l'ex premier Romano Prodi, il quale ha affermato che sia Trump, che la Le Pen vogliono la fine dell'Unione Europea sviluppando contro di essa un doppio attacco, interno ed esterno. Prodi afferma che la soluzione a questi problemi è la ricetta della cancelliera tedesca Merkel, la quale ha parlato di “Un'Europa a due velocità"; unica soluzione, secondo la sua opinione, se manca una politica condivisa europea.