#immigrazione, si fa subito sentire l'effetto-#Donald Trump. Mentre l'executive order per bloccare l'ingresso di migranti e rifugiati da sei Paesi del Medioriente e del Nordafrica, il cosiddetto (impropriamente) MuslimBan è stato bloccato dai giudici, ecco gli effetti di un altro executive order, quello contro gli 11 milioni di immigrati irregolari che si stima vivano negli Stati Uniti.

Veri e propri "raid", retate contro i clandestini

Sarebbero centinaia i migranti privi di documenti messi agli arresti dalle autorità. Le retate, stando a quanto confermato ai media dai funzionari dell'immigrazione, avrebbero avuto luogo nel corso della settimana a New York, Los Angeles, Atlanta, Chicago e in North Carolina e South Carolina.

Pubblicità
Pubblicità

Più di un terzo dei soggetti detenuti risultano nell'area di Los Angeles, dove c'è una forte immigrazione dal Messico. Secondo le fonti ufficiali, le autorità avrebbero preso di mira criminali già noti, ma secondo le organizzazioni per i diritti dei migranti le retate avrebbero colpito anche quelle persone, in particolare tutori di minori, per le quali l'ex presidente Barack Obama aveva prospettato un'amnistia. Se tra le comunità di migranti, in particolare quelle ispaniche, si parla di "panico" e "terrore" nei confronti delle retate, per la portavoce del Dipartimento della Sicurezza Interna Gillian Christensen si tratta di "azioni di routine" che mirano ad espellere “persone che rappresentano una minaccia per la sicurezza e per l'integrità del sistema dell'immigrazione”. Ma l'ennesima polemica è servita.

Pubblicità

Eppure Trump in campagna elettorale era stato chiaro, promettendo che almeno tre milioni di clandestini con la fedina penale sporca sarebbero stati deportati

Lo scorso agosto, a Phoenix, Arizona, aveva dichiarato: “Chiunque sia entrato illegalmente negli Stati Uniti è soggetto a deportazione. Questo è quello che significa avere delle leggi e essere uno Stato”. Ma anche il suo predecessore Barack Obama non è mai stato tenero con i clandestini: nei suoi mandati da presidente, sono stati ben 2,4 milioni gli immigrati illegali rimpatriati.