La settimana sta per concludersi del tutto e noi vogliamo sottoporvi all’attenzione gli ultimi #Sondaggi politici di IXÈ e SWG. In ambedue i casi si registra una perdita nelle intenzioni di voto al Movimento 5 Stelle. I grillini, infatti, subiscono un arretramento rispetto alla volta precedente, consentendo così un allungo al Partito Democratico, che in realtà non incrementa il suo valore, ma approfitta più che altro delle difficoltà altrui. Il CDX ne approfitta, mettendo altro fieno in cascina ed inserendosi nella lotta per il primato. A seguire vi illustriamo tutti i dati rilevati dai due istituti di ricerca.

IXÈ: M5S perde pezzi, boom di Giorgia Meloni

IXÈ registra un leggero calo per il PD (-0,1%), che gli permette di scendere al 31%, ma come accennato in precedenza, può comunque sorridere perché il #M5S riduce di parecchio la sua quota.

Pubblicità
Pubblicità

I pentastellati, infatti, perdono il 2,3% e si ritrovano al 27,6% questa settimana. Alle sue spalle c’è un lieve incremento di Lega Nord (+0,2%), che gli consente di salire al 13,3%. Ancor minore è la crescita di #Forza Italia (+0,1%), con Silvio Berlusconi attestato al 12,5%, mentre è Fratelli d’Italia a compiere il salto migliore (+0,7%), issandosi al 4,1%. Non male anche Sinistra Italiana (+0,5%), che si trova al 3,4%. Prova a mantenere il passo Nuovo Centrodestra (+0,2%), che viene attestato al 2,6%. Infine, ci sono gli altri al 5,5% (+0,7%). Nel complesso, il CDX racimola il 29,9% e si porta a poco più di un punto percentuale dalla vetta, sorpassando così il movimento di Beppe Grillo, apparso in difficoltà ultimamente.

SWG: Lega Nord cresce, PD allunga in testa

La situazione riscontrata da SWG è leggermente differente, anche se non si discosta molto da quella vista poc’anzi, almeno per quanto riguarda le posizioni.

Pubblicità

In vetta c’è il partito di Matteo Renzi, che, nonostante le problematiche interne, riesce a migliorarsi (+0,1%), portandosi al 31%. Perdono ulteriormente contatto i pentastellati (26,2%), che rispetto alla volta scorsa subiscono un calo dello 0,5%. In flessione (-0,2%) anche Forza Italia, che si trova al 13,2%, mentre il partito di Matteo Salvini si riporta nella sua scia (13%), grazie al +0,2%. Ancora miglioramenti per FdI-AN (+0,3%), che permettono a Giorgia Meloni di salire al 5%, mentre non guadagna NCD-UdC (-0,1%), che viene quotato al 3,4%. In perdita anche SI (-0,3%), che si attesta al 2,6%. A seguire troviamo Rifondazione Comunista all’1,4%, Verdi allo 0,9% e Italia dei Valori allo 0,8%, tutti con un +0,1%. Gli altri partiti dell’area di Governo restano stabili allo 0,5%, mentre le rimanenti liste ottengono il 2% (+0,2%). Complessivamente, il CDX raccoglie il 31,2% e scavalca il PD di pochissimo. Vi lasciamo invitandovi a seguirci per ricevere altri aggiornamenti sui sondaggi elettorali.