Un Danilo Calvani sereno ma allo stesso tempo determinato. Il leader del Movimento dei Forconi-9 dicembre è intervenuto in esclusiva su Blasting News per chiarire la vicenda delle perquisizioni effettuate dalla Digos nella mattinata del 22 marzo.

Calvani ha spiegato quello che è accaduto, specificando che altre perquisizioni sono state effettuate nei giorni scorsi ma non sono state diramate.

"Giorno storico per l'Italia"

Il leader del Movimento è intervenuto specificando quanto è accaduto: "Qualche giorno dopo il finto arresto di Osvaldo Napoli sono stati inviati migliaia di mandati di arresto popolare alle procure di tutto il Paese.

Pubblicità
Pubblicità

Abbiamo chiesto il perché non sono stati presi provvedimenti nei confronti di un Parlamento dichiarato illegittimo".

Lo stesso Calvani ha poi continuato: "Abbiamo sbagliato nella forma, ma questo lo sappiamo. Ci viene contestato il fatto che non possiamo sostituirci agli organi di polizia e dello Stato, ma adesso saranno costretti a rispondere dei loro errori, di chi doveva attuare la legge ma non lo ha fatto. Oggi è un giorno storico per l'Italia".

Calvani ha poi concluso specificando che "non è una questione politica o meno, io voglio essere fiero del mio Presidente del Consiglio e del mio Presidente della Repubblica, anche se va contro le mie idee politiche. Se tutti sono arrabbiati un motivo ci sarà". #DaniloCalvani