"Dopo un po' di mesi, mi accorgo che Virginia #Raggi è arrivata a quell'incarico di responsabilità quantomeno un po' impreparata". Ospite della trasmissione "Non Stop News" su RTL 102.5, la ministra per la Pubblica Amministrazione Marianna #madia ha criticato l'operato della Giunta pentastellata in Campidoglio, parlando di "difficoltà nel trovare un capo di gabinetto e nell'avere una giunta completa". "Io spero - ha aggiunto - che riesca ad ottenere qualche risultato perché sono una cittadina romana, riscontro che per ora c'è stata un'impreparazione rispetto ad una responsabilità così importante".

A replicare, a stretto giro, è stata proprio la sindaca di Roma, in visita al canile della Muratella per rivendicare il ritorno alla legalità della struttura e lanciare un appello ai cittadini affinché non comprino animali, ma adottino quelli abbandonati.

Pubblicità
Pubblicità

"Continuano ad accusarci di essere impreparati - ha detto Virginia Raggi ai microfoni dell'Agenzia Vista - ma abbiamo trovato una città in macerie e in sette mesi abbiamo iniziato a rimettere insieme i pezzi [VIDEO]: abbiamo sistemato il canile, fatto ripartire le gare, risolto il problema del salario accessorio che loro avevano creato, trovato una soluzione per lo stadio della Roma. Piano piano, nonostante le esplosioni nucleari quotidiane, stiamo risistemando la città pezzo per pezzo. Il Pd dovrebbe guardare in casa propria e alcuni ministri dovrebbero prendere atto che la Consulta continua a bocciare tutte le loro riforme. Se c'è qualcuno impreparato, questi forse sono loro: lavorassero più e meglio, perché l'Italia sta sprofondando".

Il riferimento è, naturalmente, alla decisione della Corte Costituzionale dello scorso novembre, che aveva bollato la riforma Madia sul riordino della Pubblica Amministrazione come "parzialmente illegittima", bocciandone quattro articoli.

Pubblicità

Non è la prima volta che il Movimento Cinque Stelle evidenzia come le sentenze della Consulta e del Consiglio di Stato - unitamente all'esito referendario - abbiano stroncato la maggior parte dei cavalli di battaglia renziani. #M5S