Come se non stesse vivendo già un periodo di forti turbolenze, il Partito Democratico deve affrontare un nuovo terremoto in Campania. All’interno del circolo di Miano, Comune del Napoletano, sono stati riscontrati episodi di gravi irregolarità nelle procedure di tesseramento. Decine e decine di persone si sarebbero recate all’interno del circolo facendo esplicito riferimento a Michel De Prisco (ex vicepresidente della municipalità di Miano-Secondigliano, già coinvolto in fatti analoghi nel 2011 ndr), ricevendo in cambio gratuitamente il contrassegno indispensabile per poter partecipare alle prossime elezioni congressuali. Un’accusa che ha fatto scattare l’annullamento dei tesseramenti, per volere del segretario provinciale Venanzio Carpentieri.

Pubblicità
Pubblicità

Constatata la gravità dei fatti nel giro di tre ore è stata nominata l’ex senatrice #Pd, Graziella Pagano, commissario straordinario. In qualità di osservatore, invece, arriverà in Campania Emanuele Fiano indicato dalla commissione nazionale per il Congresso. “Se verranno riscontrate anomalie - hanno spiegato #Matteo Orfini e Lorenzo Guerini - prenderemo con fermezza le dovute misure come previsto dal nostro Statuto”. #Politica Napoli