Si aggiunge un altro tassello al novero dei candidati al Consiglio comunale che vanno a comporre la lista Sarà Solarino, che sostiene Michele Gianni alla carica di primo cittadino in occasione delle prossime amministrative di primavera. Solarino Network, uno dei movimenti politici che vanno a comporre la coalizione, ufficializza la candidatura di Vincenzo Vitale, il cui impegno civile è noto a livello provinciale, benché si tratti della prima volta che corre per un seggio nelle istituzioni. Con una intervista riportata sui quotidiani on line del siracusano, Vitale sottolinea che la sua decisione nasce dalla volontà di determinare un rinnovamento nel metodo che caratterizza la politica locale solarinese prima ancora che dal punto di vista anagrafico.

Pubblicità
Pubblicità

Ciò che manca, secondo vitale, è infatti l'opportunità di raccogliere e sviluppare le idee del territorio, rispetto ad una classe dirigente che ha governato la comunità sostanzialmente chiusa all'interno del palazzo.

L'impegno di Solarino Network

L'ufficializzazione della candidatura di Vincenzo Vitale segue cronologicamente quelle già rese note nei giorni scorsi di Noemi Inturrisi, Lia Valenti e Salvo Oliva, che nell'insieme sottolineano la discesa in campo della società civile solarinese impegnata nei vari settori della vita associata, dal mondo dell'insegnamento a quello del commercio, dallo sport al pubblico impiego. In questo caso, tuttavia, si tratta anche dell'espressione di una delle realtà politiche più innovative e interessanti che la comunità abbia espresso negli ultimi anni, Solarino Network appunto, laboratorio di idee e proposte per il rinnovamento dei processi decisionali locali.

Pubblicità

Gruppi di lavoro per il programma

Michele Gianni, impegnato nella corsa per la carica di primo cittadino, continua contestualmente gli incontri che hanno luogo presso la sede elettorale della Casa di Vetro, all'incrocio tra le vie Galilei e Bissolati, dove gruppi di lavoro nati nel corso delle prime riunioni stanno adesso affrontando le singole sfaccettature del programma. #Elezioni Amministrative #Pubblica Amministrazione