Dopo che negli ultimi mesi il voto degli italiani sembrava essersi stabilitizzato, dagli ultimi sondaggi elettorali si evince che qualcosa si muove nel panorama politico italiano. In seguito alla scissione del PD, che ha dato vita al nuovo 'Movimento Democratico e Progressista' di Massimo D'Alema, sono cambiati i consensi dei partiti. Almeno questo è quello che ci dicono le intenzioni di voto degli italiani riportate dal 'Corriere della Sera' di oggi, martedì 21 marzo 2017.

Ultimi sondaggi politici: continua a salire il M5S

Continua a raccogliere consensi il Movimento Cinque Stelle di Beppe Grillo. Il partito pentastellato, dopo essersi assestato attorno al 30% negli ultimi mesi, sale addirittura al 32,3% nei sondaggi elettorali.

Pubblicità
Pubblicità

Una percentuale che colloca il M5S come primo partito italiano. Il Movimento distacca il Partito Democratico di ben cinque punti e mezzo. Il PD, infatti, crolla al 26,8% dopo la scissione voluta dall'ala più radicale del partito di Matteo Renzi. Ad ogni modo, l'MDP di D'Alema e Bersani si assesta attorno al 3% nelle prime rilevazioni sondaggistiche. I vertici del neonato partito avranno un gran da fare per aumentare i consensi.

In questo scenario, si colloca anche il centrodestra, che, se dovesse restare unito, sarebbe in testa nelle intenzioni di voto. La coalizione composta da Forza Italia (che staziona intorno al 12,7%), Lega Nord (12,8%), Fratelli d'Italia (4,6%) e Alternativa Popolare (2,8%), ad oggi avrebbe il 32,9% dei consensi se si presentasse unita. Tuttavia, sono da sottolineare i fragili equilibri su cui si regge il centrodestra.

Pubblicità

Intenzioni di voto, soglia del 40% distante per tutti

Stando agli ultimi sondaggi politici, dunque, è evidente come l'Italia - attualmente - sia divisa in tre. Al momento la soglia del 40%, che consentirebbe alla coalizione o al singolo partito (nel caso del Movimento Cinque Stelle) di ottenere i premi di lista, appare irraggiungibile da parte di tutti. A delinearsi, con sempre maggiore insistenza, è la nascita di un'alleanza post-elettorale che, così come è successo alle passate #Elezioni politiche, non è stata voluta dagli italiani. Uno scenario simile non prometterebbe niente di buono, dal momento che il popolo del 'Belpaese' pretende di poter eleggere il presidente del Consiglio. Tuttavia, il Parlamento, in quest'ultimo periodo, non sembra avere come priorità la legge elettorale e, con ogni probabilità, si andrà alle urne con quella attuale. #movimento 5 stelle #Sondaggi politici