Siamo entrati nella seconda metà del mese di marzo e i #Sondaggi politici continuano a premiare il Movimento 5 Stelle. I grillini proseguono la loro marcia solitaria, dopo la brusca frenata del Partito Democratico, dovuta alla scissione interna. Rispetto alla settimana scorsa, si registra anche una flessione da parte di #Lega Nord. A seguire vi illustriamo le intenzioni di voto dei cittadini, rilevate da EMG e LORIEN.

EMG: crescono ancora i Democratici e Progressisti

L’istituto di ricerche EMG mostra l’allungo in testa del #M5S (+0,9%). I pentastellati salgono al 30%, incrementando il vantaggio sul PD (-0,5%), che scivola al 27,1%. Una riduzione del valore si registra pure per Lega Nord (-0,4%), che si attesta al 12,9%. Alle sue spalle si rifà sotto Forza Italia (+0,4%), che sale al 12,2%. In flessione anche FdI-AN (-0,2%), che si trova attualmente al 4,9%, mentre la crescita dei Democratici e Progressisti prosegue (+0,2%). Questi ultimi si portano al 4,2% rispetto alla rilevazione precedente. A seguire troviamo NCD con il 2,6% (+,1%) e Sinistra Italiana con l’1,4% (-0,3%). Il neo arrivato Campo Progressista esordisce all’1%. Chiudiamo con gli altri partiti al 3,7% (-1,2%). Nel complesso è testa a testa tra CDX (30%) e il movimento di Beppe Grillo.

LORIEN: perde altro terreno il Partito Democratico

Uno scenario simile viene constatato pure da LORIEN. Il partito di Matteo Renzi rallenta la sua corsa, anzi, arretra (-2%), portandosi al 27%. Nonostante i grillini siano stabili al 29,5%, si vede ampliare il gap. Un momento di crisi lo sta avendo anche Matteo Salvini (-0,2%), che si attesta al 13,9%, ma per questo istituto di ricerche non va meglio a Silvio Berlusconi (-0,5%), che si trova all’11,3%. Resta immutato il valore di Fratelli d’Italia (4%), mentre Nuovo Centrodestra scende al 2,8% (-0,3%). L’ingresso nella sfida da parte di MDP (3,2%) e Campo Progressista (2,8%) ha scombussolato la situazione. Fanalino di coda è SI con il 2,7% (-0,5%). Ci sono poi le restanti liste: CDX 1%; CSX 0,1%; SX 1%; altri 0,7%. Prima di lasciarvi, vi invitiamo a seguirci per ricevere altre news sui sondaggi elettorali.