Scontro diplomatico alle Nazioni Unite tra i rappresentanti di #russia e Gran Bretagna. il vice ambasciatore Vladimir Safronkov, ha infatti apostrofato duramente il collega britannico Matthew Rycroft nel pieno di un dibattito riguardante la risoluzione sulla Siria durante il consiglio di difesa dell’ ONU.

In realtà, i consigli di sicurezza sono spesso teatri di concitati scambi di battute, ma questa volta, pur nel rimanendo nei confini di un linguaggio ne volgare, ne tantomeno offensivo, si assiste a un vero e proprio attacco da parte del diplomatico sovietico.

Rycroft: 'La Russia sostiene un regime criminale'

Mentre il rapporto ufficiale nel sito della rappresentanza russa all' ONU sulla riunione è stato edulcorato con l’utilizzo del più formale “lei” al posto del “tu”; Sanfronkov, che come si evince dai filmati si è espresso nella sua lingua madre, non ha mancato di utilizzare un tono colloquiale e diretto, facendo una vera e propria ramanzina al collega.

Pubblicità
Pubblicità

Rycroft, si è reso colpevole di aver asserito che la Russia è sostenitrice del regime criminale e barbaro di Bashar al Assad, capo di stato in Siria. Safronkov ha ribattuto dicendo al collega di non azzardarsi più ad offendere la Russia e di guardarlo negli occhi quando parla. Ha poi continuato, attaccando il diplomatico britannico tacciandolo di essere spaventato, di non dormire la notte perché la Russia starebbe per collaborare con gli Stati Uniti e per questo vuol far di tutto per sabotare la cooperazione.

In effetti, è proprio il #Regno Unito il principale promotore di una risoluzione per chiedere al governo di Damasco di collaborare sull’ indagine sulle armi chimiche usate nell’ attacco di qualche giorno fa e su cui Mosca ha posto il veto.

Safronkov ha concluso accusando Rycroft di aver insultato vari paesi ed essere stato fuori tema, chiedendo alla presidente di commissione di non permettere più azioni del genere e far rispettare l’ordine del giorno.

Pubblicità

La reazione di Mosca

Dmitry Peskov, portavoce del Cremlino ha commentato l’accaduto, dicendosi perfettamente d’accordo con le parole del proprio rappresentante. Anche perché secondo i russi, Rycroft non ha fatto altro che ostacolare il delicato operato dell’ inviato Staffan de Mistura cercando di bloccare il processo politico e interferendo ostilmente nei lavori del consiglio.

Entusiaste invece le agenzia di stampa sovietiche che hanno dato risalto alla notizia. In particolare l'agenzia ufficiale Ria Novosti ha esordito con l'eloquente titolo "perchè non mi guardi?"