Sempre più alta la tensione tra Corea del Nord e Stati Uniti, sembra quasi inevitabile purtroppo un conflitto militare tra le due potenze. Il leader asiatico Kim Jung-un infatti non sembra affatto essersi intimorito dopo che gli #USA hanno inviato nelle acque asiatiche un'intera flotta navale da guerra a scopo precauzionale per far retrocedere i prossimi programmi del regime coreano.

Alta tensione fra Nord Corea e Stati Uniti

Proprio nelle ultime ore, invece, il leader coreano di Pyongyang, Kim Jung-un, lancia una vera propria sfida alla potenza Americana e minaccia gli USA " vi cancelleremo dalla faccia della terra", e addirittura avverte siamo già pronti ad affondare la vostra portaerei in un solo colpo se osate avvicinarvi alla nostra penisola.

Pubblicità
Pubblicità

Il dittatore fa sul serio e afferma di avere un arsenale militare tale da distruggere nazioni intere. Insomma aria di guerra, anche perché dalle ultime immagini scattate dal satellite pare che il paese Asiatico si stia preparando ad un nuovo test missilistico, da qui si potrebbero scatenare conseguenze catastrofiche. Pyongyang in sostanza non ci pensa neanche ad un ripensamento per quanto riguarda il programma nucleare. Un nuovo test missilistico dovrebbe essere effettuato entro fino mese, salvo che gli Stati Uniti non decidano di fare un'attacco preventivo. Intanto anche la #Cina è molto preoccupata visto l'atteggiamento del regime Coreano e le provocazioni insistenti da parte dello stesso paese Asiatico. Il Presidente cinese Xi Jinping in una telefonata con il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha chiesto molto " moderazione " sulla Nord Corea invitando a usare molto cautela per evitare che la tensione aumenti.

Pubblicità

Intanto il #Giappone appoggia completamente Gli Stati Uniti, Il primo ministro Abe infatti afferma che qualsiasi metodo sarà usato nei confronti della Nord Corea, il Giappone affiancherà gli Stati Uniti per fronteggiare i piani di Pyongyang. Secondo ultime indiscrezioni il dittatore Kim avrebbe addirittura minacciato la Cina, e avverte se ci saranno maggiori sanzioni "la NordCorea agirà pesantemente".

Trump avverte: 'Basta provocazioni'

Il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump appreso subito delle provocazioni e minacce da parte del regime Coreano, non perde tempo a rispondere "ora basta provocazioni " Pyongyang forse non ha capito che gli USA fanno sul serio e che resta obbiettivo primario denuclearizzare il paese asiatico, sperando sempre in un'azione pacifica,se così non fosse gli Stati Uniti insieme ai suoi alleati sono pronti a qualsiasi mezzo.